LineageOS
LineageOS introduce nuove regole di sicurezza da rispettare

Il progetto LineageOS ha da poco compiuto un anno. Nato esattamente dal punto in cui era stato abbandonato CyanogenMod, è cresciuto abbastanza in fretta raggiungendo quasi due milioni di utenti. Forte di una community reattiva, il numero di dispositivi supportati cresce quasi giornalmente. Tuttavia adesso LineageOS vuole fare un ulteriore passo in avanti.

I lavori per sviluppare la versione basata su Android Oreo 8.1 della custom ROM procedono spediti. Tuttavia per poter certificare una versione LineageOS 15.xx come ufficiale, il team ha introdotto alcuni criteri tassativi. Questa scelta è stata effettuata per rendere le ROM del tutto funzionali già dalla prima release. In questo modo verrà di molto semplificata al fase di test e il progetto ne gioverà dal punto di vista qualitativo.

Gli sviluppatori dovranno rispettare una serie di “must” in alcuni settori. Solo per fare qualche esempio, in ambito Audio dovranno essere supportate efficacemente le chiamate in entrata e in uscita oltre che la riproduzione di file. Il Wi-Fi dovrà funzionare e supportare il thetering. Il Bluetooth dovrà essere totalmente operativo così come il GPS e la Fotocamera.

Leggi anche:  Gmail Go disponibile per dispositivi con poca RAM

I parametri da considerare sono ovviamente tantissimi e coprono le varie aree di utilizzo di uno smartphone. Per avere un’idea della rigidità del regolamento, è possibile consultare il documento ufficiale rilasciato. Grazie a questa svolta, si potrà garantire agli utenti una qualità minima a tutte le ROM certificate LineageOS.