Instagram è chiaramente il social network più amato dai giovani. Quasi tutti i teenager hanno oramai un account sulla piattaforma, diventata con le Storie una vera e propria comunità di ragazzi e ragazze. L’utilizzo quasi spasmodico di Instagram da parte dei giovani, sta portando gli sviluppatori del social a creare sempre più strumenti per evitare fenomeni come il cyberbullismo. Negli scorsi mesi, infatti, sono fioccati i casi di ragazzi e ragazze in depressione a causa di commenti negativi, offensivi, talvolta anche minacciosi.

L’idea di Instagram è già a buon punto e prevede l’introduzione di un sistema di intelligenza virtuale in grado di analizzare in tempi record ogni singolo commento che viene pubblicato in seguito ad un post. Il sistema riesce a capire subito se il commento può restare o è da censurare. Cosa molto interessante riguardo questa AI è il suo grado di completezza.

Instagram avrebbe dotato la tecnologica con tutti gli algoritmi del caso per evitare inconvenienti spiacevoli. Per prima cosa la macchina sarà in grado di distinguere – attraverso i rapporti tra vari profili – se un commento è scherzoso o offensivo. In seconda analisi l’AI farà in modo che l’utente a cui verrà eliminato il commento non saprà mai della censura, onde evitare episodi di rivalsa.

Leggi anche:  Instagram, nel nuovo aggiornamento tante lingue in più ed una novità per le Storie

Allo stato attuale questo sistema è pronto a debuttare in poche settimane per la lingua inglese. Instagram comunque dovrebbe ampliare la platea con altri 9 sistemi linguistici a partire dai prossimi mesi.