Galaxy Note 8
OnLeaks ReTwitta un video render di 91Mobiles che mostrerebbe una versione ‘definitiva’ di Samsung Galaxy Note 8, sarà vero?

@OnLeaks, famoso account Twitter che, come potrete facilmente capire dal nome che porta, si occupa di divulgare i propri, o quelli altrui, leaks sui prossimi dispositivi in uscita, ieri sera ha ricondiviso questo video YouTube creato da 91Mobiles, sito che ritiene di essere entrato in possesso del design definitivo di Samsung Galaxy Note 8 creando così un video render del nuovo phablet top di gamma coreano.

 

 

Come sappiamo, Samsung Galaxy Note 8 disporrà di un grande e ampio Infinity Display dalle misure generose di 162,4 x 74,5 x 8,4 millimetri, molto simile, esteticamente parlando a Galaxy S8 e Galaxy S8+. Il pannello sarà un AMOLED dal rapporto di 18:9 con risoluzione, probabilmente, 4K e bordi curvi con una diagonale di 6.3″.

Galaxy Note 8 sarà ovviamente dotato di S Pen, un jack cuffie da 3.5 mm una porta USB Type-C e una batteria da 3300 mAh con ricarica rapida. Dal punto di vista strettamente hardware, il nuovo phablet monterà un SoC Exynos 8895 octa core come quelli visti su S8 ed S8+ coadiuvato da ben 6 GB di RAM (forse persino 8) e 256 GB di storage interno.

Il comparto fotocamera sarà composto da una dual camera posteriore con due sensori da 12 megapixel, uno bianco e nero e uno classico a colori posizionati uno di fianco all’altro con stabilizzatore ottico e Flash LED. Al di sotto della fotocamera sarà presente il lettore di impronte che tante polemiche ha suscitato per la sua posizione “scomoda”, mentre dal punto di vista software, Galaxy Note 8 monterà nativamente la TouchWiz aggiornata ad Android 7.1.1 Nougat con supporto a Samsung DeX. Una nota negativa potrebbe essere il prezzo ‘a là iPhone’. Si dice infatti che Note 8 possa arrivare sul mercato ad una cifra che potrebbe sfiorare le quattro cifre. Leggendo la scheda tecnica non ci meravigliamo troppo del possibile prezzo ma possiamo sempre sperare in un abbassamento da parte di Samsung, magari per riparare all’indimenticato fiasco che fu Galaxy Note 7.