invenzioni
Le migliori invenzioni del 2016

La lampadina che levita, la stazione spaziale cinese, un pancreas artificiale, patate arricchite di vitamine e una protesi per bambini compatibile con i pezzi di Lego: sono alcune delle invenzioni scelte dalla rivista Time come “le migliori dell’anno”.

A partire dal 2012, la nota rivista ha selezionato le invenzioni migliori ispirandosi all’impatto sociale che esse hanno avuto o potrebbero avere. Sono 10 le invenzioni più rappresentative e tutte molto interessanti sotto ogni punto di vista.

Pensiamo al casco della bicicletta che può essere piegato per un facile trasporto, il Solar Roof, le piastrelle che riescono a catturare la luce solare e prodotte sotto il marchio Tesla o un sistema per costruire campi di calcio in spazi ristretti del centro di Bangkok. Vogliamo continuare? Le matite che emettono vapore di marijuana e che agiscono come analgesici, l’orologio che oltre ad essere sveglia aiuta a migliorare la qualità del sonno; e, infine, una serie di piatti e bicchieri progettati per facilitare le persone con deficit cognitivi.

Ma la lista è lunga e potrebbe continuare, fino a comprendere un asciugacapelli con un impercettibile motore per l’orecchio umano o il termometro che può misurare la temperatura senza toccare il paziente e in 2,5 secondi; ma c’è anche la macchina elettrica poco costosa, insieme al bracciale intelligente con cui l’UNICEF vuole contribuire ad alimentare i bambini delle zone povere del mondo. E, non ve lo sareste mai aspettati forse, anche le cuffie senza fili di Apple, ovvero gli AirPods; o Amazon Eco Assistant, il purificatore d’aria Wynd e nuovi tipi di Barbie con aspetti più realistici.

Ma ora occupiamoci della top ten.

1. La stazione spaziale del dragone asiatico

La China National Space Administration ha sviluppato una stazione chiamata Tiangong-2 nel settembre 2016. Si dipana su una lunghezza di 14,1 metri e un diametro di 3,35 metri. Si tratta di un laboratorio spaziale modesto rispetto alla Stazione Spaziale Internazionale, ma costruito dal governo cinese, senza l’assistenza di nessun altro paese o tecnologia straniera. Nel 2018, il Dragone asiatico inizierà a costruire una nuova stazione spaziale, molto più grande e migliorerà la sua capacità di ricerca.

2. Gli occhiali per la realtà virtuale di Sony

Questo è stato l’anno della realtà virtuale, ma un prodotto in particolare ha rubato l’attenzione: PlayStation VR. Questi occhiali funzionano con la console di gioco PlayStation 4 e sono accompagnati da vari titoli, come ad esempio Resident Evil e Batman.

3. Le protesi con i Lego

Sono state create dal designer colombiano Carlos Arturo Torres Tovar. Il prodotto si chiama Iko e consente ai bambini di assemblare un Lego con chip ARM. L’apparato è dotato di motori e di sensori per eseguire movimenti differenti. Il prodotto non è ancora arrivato sul mercato, ma Torres ha previsto di poter aiutare i bambini a sentirsi più a loro agio con una protesi.

4. Il drone pieghevole che aspira ad essere una “commodity”

Il DJI Mavic Pro ha debuttato nel mese di settembre e offre un notevole vantaggio perchè può essere ripiegato per occupare solo la dimensione di una fetta di pane. Inoltre, possiede una fotocamera 4K e ha la capacità di monitorare oggetti in movimento ed evitare gli ostacoli. Altri droni hanno caratteristiche simili, ma non sono così facili da trasportare come questo, grazie alle sue dimensioni e peso. Tanto da poter adattarsi senza problemi nella tasca dei pantaloni.

5. Un migliore spazzolino elettrico

Quip è un nuovo concept di spazzolino da denti elettrico. È realizzato con un corpo in metallo o plastica ed emette vibrazioni che aiutano a raggiungere una migliore pulizia, nonché un sistema di pulsazioni e vibrazioni che aiutano a guidare chi lo usa a migliorare la propria tecnica. Il costo è di circa 25 dollari ed è considerato la “Apple” degli spazzolini da denti.

6. Patate dolci per salvare vite umane in Africa

Il Centro International HarvestPlus ha creato una varietà di patata ricca di vitamina A. In Africa, la carenza da vitamina A incide su circa 43 milioni di bambini, il che li rende vulnerabili alle malattie come la malaria e compromette la loro salute visiva. Gli scienziati hanno migliorato il tubero fino a renderlo più resistente durante i periodi di siccità e hanno fatto in modo che non venga contaminato da ceppi di virus, grazie alla biotecnologia. Le patate dolci hanno un aspetto arancione e, nel 2020, si prevede di avere contribuito a migliorare la salute di 10 milioni di famiglie in 17 paesi.

7. Le case temporanee per i rifugiati

La Fondazione Ikea ha progettato case arredate con pannelli solari che possono essere assemblate facilmente ed essere utilizzate nel caso in cui alcune zone vengano colpite da una catastrofe naturale, o negli ospedali o aree per i rifugiati. Queste costruzioni sono già utilizzate dalle Nazioni Unite in tutto il mondo.

8. La lampadina levitazione

E’ chiamata Flyte ed è stata creata dallo svedese Simon Morris. Questa lampadina “galleggia” in aria a causa dell’elettromagnetismo e brilla grazie ad una tecnologia di trasmissione della potenza in modalità wireless. Il suo sviluppo è stato finanziato con la piattaforma Kickstarter: 2.085 sponsor hanno contribuito con 617.258 dollari a realizzare questo prodotto che combina estetica e funzionalità.

9. Le scarpe che si autoallacciano Nike

Sono le scarpe da tennis Hyperadapt 1.0 di Nike, ispirate alla trilogia di “Ritorno al il futuro”. Sono giunte sul mercato proprio questo mese ad un prezzo di 720 dollari. Come nei film del regista Robert Zemeckis, queste scarpe si allacciano e regolano le dimensioni del piede semplicemente quando si preme un bottone.

10. Il pancreas artificiale

A settembre, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha approvato il MiniMed 670 g della la società Medtronic. Si tratta di un sistema che misura i livelli di glucosio nel sangue e fornisce insulina automaticamente quando richiesto dal paziente. Sarà disponibile nel 2017.