Watch Dogs 2
Disponibile dal 15 novembre

Dopo i tanto lamentati problemi di frame rate sulla versione PS4 ancor prima dell’uscita di Watch Dogs 2 (per esperienza personale: adesso assenti nella versione 1.04, ndr) oggi torniamo a parlare dell’ultima fatica di Ubisoft pubblicata che, ad oggi, ha ricevuto una accoglienza piuttosto misera da parte dei giocatori.

Tradire le aspettative

Questa accoglienza fredda nella settimana di lancio è probabilmente da imputare non tanto al gioco in sé quanto all’ultima brutta esperienza dei giocatori col capitolo precedente: per chi non lo sapesse, al Day One di Watch Dogs il gioco era ancora pieno zeppo di bug, problemi ed imprecisioni tecniche che forse, ancora oggi gli sviluppatori stanno pagando. Cosa c’è di più grave in effetti che tradire le aspettative dei giocatori? Ed è forse questo il motivo principale che, stando almeno ai dati relativi al mercato inglese, ha portato ad un ribasso così forte nelle copie vendute. Si parla di meno di 80.000 copie distribuite contro le oltre 380.000 del primo capitolo nello stesso arco di tempo. Numeri che fanno davvero impressione e che sicuramente daranno da pensare ai ragazzi di Ubisoft – anche se, per amor del vero dobbiamo ricordare che il precedente capitolo era disponibile anche su PlayStation 3 e Xbox 360.

Per quanto riguarda più in generale la classifica e la concorrenza, il gioco si è fermato alla seconda posizione senza riuscire a spodestare l’ultimo capitolo di Call of Duty ovvero Call of Duty: Infinite Warfare: è davvero molto raro che un titolo tripla A di questo spessore non raggiunga la prima posizione nella settimana di lancio.