whatsapp

WhatsApp si aggiorna: su smartphone e tablet arriva Status, la nuova funzione ispirata al format di Snapchat Stories, che permette di condividere contenuti multimediali a scadenza.

WhatsApp copia Snapchat

Ispirandosi palesemente a Snapchat, WhatsApp lancia la nuova funzione Status: uscita allo scoperto nella versione beta ancona non definitiva. Disponibile sia per Android che iOs, permetterà  agli utenti di condividere contenuti multimediali come foto e video. La novità sta nella possibilità di personalizzare questi file attraverso didascalie, scritte e disegni, emoji e adesivi. Un altro aspetto interessante riguarda la durata di questi contenuti che sarà solo di 24 ore, proprio come avviene su Snapchat. Non è chiaro quando Status sarà resa ufficiale, ma il suo rilascio definitivo sembra imminente.

Snapchat

L’obbiettivo di Zuckerberg

Mark Zuckerberg non ne ha mai abbastanza, anche dopo numerosi reclami. WhatApp Status sembra non essere l’unico tentativo, da parte dell’inventore di Facebook, di inseguire Snapchat. Infatti, pur avendo fallito nell’intento di acquistare il social con il fantasmino, il fondatore del social network sembra non arrendersi. Tant’è vero che Facebook, dopo poco, ha deciso di aggiungere nuove funzioni anche su Messenger per assomigliare sempre di più a Snapchat. Ancora, Instagram Stories vs Snapchat Stories e le novità di Facebook e Messenger. A questo punto WhatsApp non poteva rimanerne fuori.

Instagram
Instagram raggiunge i 500 milioni di utenti e Zuckerberg festeggia a modo suo.

WhatsApp Status

La novità è anche WhatsApp. Copia Snapchat e lancia una nuova funzione che consente quotidianamente di condividere file multimediali che dopo 24 ore vengono eliminati. Nel momento in cui verrà resa disponibile per  tutti gli utenti – si pensa nei prossimi mesi – Status si troverà tra le voci “chiamate” e “chat” dell’applicazione. Facebook desidera ottenere il massimo coinvolgimento degli utenti su tutti i social network. Prima la stessa Facebook principale, poi Messenger, Instagram e ora anche WhatsApp.

Whatsapp

Con l’avvento della concorrente Telegram, WhatsApp sembrava essere stata messa a dura prova. Con l’introduzione dei giochi su Messenger, proprio come Telegram, la funzione Status e le videochiamate, Facebook si è dimostrata ancora una volta imbattibile.