Cyanogen Inc.
Cyanogen Inc. si tira fuori dal mercato degli OS e delle cutom ROM, di cosa si occuperà la compagnia?

È di ieri la notizia del cambio al vertice in Cyanogen Inc. quando Kirk McMaster ha annunciato il suo passo indietro lasciando la carica di CEO della compagnia per assumere il ruolo di Executive Chairman, oggi invece l’azienda produttrice della più famosa mod per Android annuncia il suo cambio di rotta riprogrammando i propri piani societari, difatti Cyanogen OS da oggi diventerà Modular OS.

La carica di nuovo CEO è stata affidata a Lior Tal che già da giugno 2016 occupava la carica di COO dopo aver lavorato per cinque anni in Facebook come ‘Direttore della crescita e delle partnerships’. Kirt McMaster quindi è il nuovo Executive Chairman e Steve Kondik, il co-fondatore di Cyanogen Inc. ha preso il ruolo di Chief Science Officer.

Va bene, direte voi, c’è stato un gran bel rimpasto nell’azienda, ma per quanto riguarda Cyanogen OS? Bene, ovviamente ci sono novità anche dal lato che più ci interessa, in quanto il business primario dell’azienda fino ad ora è stato vendere delle versioni commerciali di Cyanogen OS ai produttori, come accaduto con OnePlus fino a non molto tempo fa. Probabilmente, spinti dal clamore suscitato e dalla fama raggiunta con CyanogenMod, in azienda pensavano che il loro OS avrebbe avuto molta più fortuna di quanto in realtà non è stato e, di conseguenza, il cambio di rotta ai vertici ha portato anche una riorganizzazione al livello produttivo, difatti Cyanogen OS da ora in poi non esisterà più come sistema operativo “full stack” ma come Cyanogen Modular OS, programma annunciato in un post della compagnia di ieri mattina, nel quale viene spiegato che il programma si baserà su moduli dinamici e MODs che Cyanogen Inc. implementerà nelle proprie ROMs.

Il post non è troppo chiaro sul cosa includeranno questi moduli ma possiamo presupporre che le già esistenti C-Apps saranno parte del progetto. Cyanogen ha dichiarato che il programma offrirà ai partners accesso ai servizi cloud di intelligenza artificiale della compagnia che sembra possano monitorare i comportamenti degli utenti nell’uso degli OS al fine di migliorare l’interazione.

L’annuncio non rende chiara la tempistica quindi non sappiamo dire con precisione quando tutto questo sarà a disposizione di utenti e sviluppatori, né sappiamo che fine faranno gli attuali Cyanogen OS e CyanogenMod, tuttavia quest’ultima continua ad essere la custom ROM più usata dall’utenza mondiale nonché la più sviluppata dalla community. L’unica cosa chiara dal post è l’intento di riorganizzazione societaria quindi possiamo definitivamente dire addio ad un OS completo marchiato Cyanogen. Questo probabilmente avrà una ripercussione molto grande nella community delle custom ROM, staremo a vedere chi si siederà sul trono vacante lasciato da Cyanogen Inc.