crittografia
L’Isis consiglia di non usare i social network

L’Isis consiglia ai propri uomini di non usare i social network, ma la crittografia. Dopo l’attentato di Bruxelles dei giorni scorsi, l’ennesimo accadimento che ha sconvolto il mondo, i servizi segreti sono ora impegnati a rintracciare non solo i terroristi coinvolti nelle stragi all’aeroporto di Zaventem e della metro ma, possibilmente, anche capire il mezzo di comunicazione adottato per pianificare la strage.

È cosa ormai nota che l’Isis ami organizzare i propri attentati mediante i social network. Molto utilizzate anche le chat più comuni, Telegram in primo piano. Quindi, ormai sappiamo benissimo come si sia rivelata un’organizzazione altamente tecnologica. Mezzi di comunicazione sotto gli occhi di tutti. E pare che sia proprio Telegram la chat “ufficiale” dell’organizzazione terroristica, mentre è sui social media che i terroristi siano soliti diffondere informazioni.

Una guerra informatica

Una “guerra informatica” sembra essere diventata quella che oggi è la paura più grande. E i la Rete ne è il veicolo. Ma tutto, sui social, viene rintracciato e decodificato. Per questo motivo, l’Isis incita ad utilizzare i servizi crittografati per non venir scoperti. Soprattutto quando pare si siano rivolti ai “fratelli belgi”, ovvero alle cellule di terroristi belgi, appartenenti comunque all’organizzazione.

Ad oggi, molti profili sono stati oscurati. Per questo si rende necessario, per i terroristi, cercare nuovi canali di comunicazioni. Requisito, la non intercettazione dei propri spostamenti. Infatti, i terroristi hanno capito che i social network non sono propriamente sicuri per le loro attività, ma anzi potrebbero rivelarsi utili nella caccia all’uomo.

Tutto ciò riporta anche all’altra questione che vede contrapposte Apple ed il suo iPhone e l’FBI e la ricerca di una backdoor per sbloccarlo. La crittografia, infatti, oggi è sul panorama internazionale. E gli esperti in crittografia cercano in qualunque modo di decrittare preziose informazioni e scovare utili comunicazioni.