flappy bird
Google nasconde un easter egg, dedicato alla mascotte di turno, su ogni versione di Android.

Flappy Bird fa la sua comparsa all’interno di Android 6.0. Il gioco è nascosto ma acessibile attraverso qualche piccolo trucchetto.

Non è certo la prima volta che big G nasconde all’interno del suo robottino verde alcune sorprese. Fin dai tempi di Gingerbread era possibile visualizzare un’immagine, in chiave horror, con la mascotte in mezzo ad un mandria di zombie.
Con il passare delle versioni poi, questi simpatici easter egg, sono diventati sempre più interattivi, arrivando ad essere dei veri e propri mini-giochi con i quali passarci il tempo libero.

La versione del gioco Flappy Bird, come sorpresa nascosta, aveva già fatto la sua comparsa su Lollipop, e ora anche sul nuovo Android 6.0. Nello scenario che con cui interagiremo, avremo il nostro piccolo robottino che attraversa lo schermo da una parte all’altra, balzando in aria con i nostri tap sul display. Lo scopo del gioco è il medesimo della sua versione originale, ossia non far cadere il nostro protagonista, tenendolo in volo attraverso i tocchi sullo schermo e facendolo passare in mezzo ai bastoncini contenenti i marshmallow.

Come accedere al gioco segreto su Marshmallow

Per poter accedere alla funzionalità segreta, la procedura è sempre la stessa utilizzata sulle precedenti versioni di Android. Per prima cosa, occorre entrare nelle “Impostazioni”, quindi premere su “Informazioni sul dispositivo” (questa voce può cambiare in base al device), che generalmente si trova sulla parte bassa, e per finire cliccare ripetutamente su “Versione di Android”. A questo punto verrà mostrata una schermata con il simbolo della versione che stiamo utilizzando e tenendo premuto sul display partirà, infine, il giochino.

Senza ombra di dubbio, Flappy Bird ha lasciato il segno, con una miriade di cloni che hanno conquistato una moltitudine di utenti. In fondo se pure Google l’ha inserito per la seconda volta sul suo sistema operativo mobile, può darsi anche che tra gli sviluppatori ci siano dei patiti di questo giochino.