tablet
Mercato dei tablet sempre più in calo

tablet vendono poco e continueranno a vendere poco nel prossimo futuro: è questa l’analisi di ABI Research che vede il 2016 come il primo anno in cui questo mercato vedrà un primo vero significativo crollo.

tablet hanno conosciuto un periodo d’oro negli scorsi anni, quando difficilmente gli smartphone superavano i 4/4.7 pollici di grandezza e dunque la gente cercava un’alternativa più grande e più comoda per gestire documenti o navigare in casa senza necessariamente accendere il computer. Con l’ascesa sempre più rapida dei phablet e, nell’ultimo periodo, dei convertibili, questo mercato ha cominciato a stagnare.

Secondo ABI Research il 2016 sarà il primo anno in cui la base installata dei tablet nel mondo comincerà effettivamente a calare. Il motivo principale di questo calo risiede soprattutto nei nuovi consumatori, che difficilmente decidono di optare per un dispositivo di questo genere puntando invece su smartphone/phablet dalle dimensioni generose.

La ricerca però si estende in linea di massima anche ad altri dispositivi come PC o notebook, evidenziando come i consumatori tendano sempre meno a rimpiazzare il proprio dispositivo, continuando ad usarlo più a lungo nel tempo prima di pensionarlo. In quest’ottica, i tablet sono diventati principalmente dispositivi da usare in famiglia: il 50% dei possessori condivide il proprio device con altre persone dello stesso nucleo famigliare.

Leggi anche:  WhatsApp: in arrivo l'app per tablet?

Una volta arrivati al punto in cui il dispositivo ha ormai fatto il suo corso, il 44% dei possessori di un tablet decide di sostituirlo con qualcosa di diverso, e lo stesso si applica anche al 54% dei possessori di computer e notebook. Il motivo? Secondo ABI Research la causa risiede ancora una volta nella crescita esponenziale degli smartphone e dei phablet negli ultimi anni, che entro il 2017 dovrebbero arrivare a rappresentare l’89% di tutto il mercato globale.

La ricerca afferma infine che nel prossimo futuro una consistente fetta del mercato sarà occupata dai notebook convertibili, che soprattutto con il lancio di Windows 10 hanno ottenuto nuova linfa vitale conquistando le attenzioni di un grande numero di consumatori.