androidUna nuova applicazione maligna per Android inganna gli utenti promettendo video porno, ma in realtà scatta loro foto di nascosto e li minaccia chiedendo un riscatto di 500$.

La nuova frontiera delle truffe passa ora dalle applicazioni per Android. Gli utenti abituali di applicazioni “per adulti” devono stare attenti: è appena stata scoperta una nuova applicazione che, una volta installata, scatta in segreto fotografie agli utenti che la stanno utilizzando, chiedendo poi un pagamento in denaro per eliminare le immagini.

Un rapporto pubblicato da The Register afferma che l’applicazione si presenta come una normale app di streaming video per adulti, ma in realtà durante l’utilizzo scatta foto in segreto dalla fotocamera frontale dello smartphone, facendo poi apparire un popup di minaccia in cui si invita a pagare 500 dollari per proseguire alla rimozione delle foto. Pena, la diffusione delle fotografie scattate durante la visione dei video. Sembra inoltre che la finestra di minaccia sia impossibile da far sparire, e che rimanga fissa sullo schermo anche dopo aver riavviato lo smartphone.

Leggi anche:  Dopo HTC U11 un nuovo smartphone top di gamma riceve l'upgrade ad Android Oreo

ransomware

La buona notizia è che l’applicazione, Adult Player, non è effettivamente disponibile nel Play Store di Android, ma bisogna scaricare manualmente l’APK e installarlo dopo aver provveduto a mettere la spunta all’installazione di applicazioni provenienti da fonti sconosciute. Niente paura, quindi, per le applicazioni scaricate direttamente dallo store di Google. Se un’applicazione scaricata dal Play Store richiedesse l’accesso alla fotocamera, apparirebbe immediatamente tra i permessi prima dell’installazione.

Non è la prima volta che Android viene colpito da applicazioni maligne, ma questa volta si tratta di un ramsomware, un software che limita l’accesso del dispositivo che infetta, richiedendo un riscatto in denaro. Amanti del porno siete avvisati, gli smartphone non sono sempre un posto sicuro.