Nexus5_

Partendo da un’origine di terminali “beta” su cui testare le nuove versione di Android i dispositivi Nexus hanno nel tempo acquisito sempre più importanza e popolarità tanto da diventare dei device molto desiderati

Chi acquista uno smartphone o tablet Nexus quindi ha la sicurezza di ricevere primo gli aggiornamenti di Android e avere sempre un device aggiornato all’ultima versione però naturalmente questo non comporta solo vantaggi. Il lato oscuro della cosa infatti è che avendo gli aggiornamenti subito e direttamente da Google quest’ultimi non sempre sono esenti da bug più o meno gravi che spesso possono diventare molto fastidiosi per l’uso quotidiano.

Per esempio a partire da Android 4.2 Jelly Bean Google ha introdotto un nuovo stack Bluetooth per migliorare le connessioni e questo da allora comporta non pochi problemi a chi utilizza questo tipo di connessione quotidianamente. Alcuni di questi piccoli bug sono stati risolti con Android 4.4 KitKat però molti utenti lamentano ancora di fastidiosi problemi anche in operazioni che risultano molto fastidiose se non funzionanti a dovere come l’accoppiamento con altri terminali, il controllo del volume a distanza, e l’incompatibilità con molti dispositivi con conseguente perdita di qualità audio e caduta di connessione durante il trasferimento di dati o audio.

I terminali che soffrono maggiormente di questo problema si è ristretto dopo i vari aggiornamenti soltanto a Nexus 4, Nexus 5 e Nexus 7 2013 e cioè ai device più recenti.

Si spera naturalmente che Google riesca a risolvere presto il problema così da dare a questi dispositivi la gloria che meritano su tutti i campi e non farli cadere su operazioni semplici come quelle eseguite con il Bluetooth.

via