Samsung Galaxy S22 adotta chipset differenti a seconda dei mercati in cui è commercializzato. I dispositivi per il mercato europeo utilizzano il chipset Exynos di Samsung, mentre quelli per i resto del mondo impiegano il chipset Snapdragon di Qualcomm.

Vari rapporti hanno suggerito che Samsung Galaxy S23 utilizzerà un chipset Snapdragon in tutto il globo, ma un’indiscrezione di qualche ora fa afferma che la prossima serie di punta di Samsung potrebbe ancora utilizzare un chipset Exynos per alcuni mercati. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Samsung Galaxy S23: chip diverso in base al mercato di destinazione

Nonostante il deludente Exynos 2200, secondo alcune voci di corridoio Samsung non avrebbe abbandonato la produzione di chipset, poiché starebbe sviluppando il chipset Exynos 2300. Secondo alcuni osservatori del mercato, Samsung potrebbe essere intenzionata a vendere il suo chipset di nuova generazione a clienti cinesi e utilizzare esclusivamente un chipset di Qualcomm per i suoi futuri dispositivi.

Tuttavia, secondo una nuova indiscrezione pubblicata su Weibo dal noto informatore Ice Universe, la divisione relativa agli smartphone di Samsung sarebbe insoddisfatta, poiché preferirebbe che la gamma Galaxy S23 utilizzasse solo processori Snapdragon, mentre Samsung Electronics vorrebbe continuare a utilizzare ancora chipset Exynos in alcuni mercati.

Anche se la serie Galaxy S23 dovesse utilizzare il presunto chipset Exynos 2300, la percentuale di dispositivi animati dal SoC di Qualcomm probabilmente aumenterà, come confermato dal CEO di Qualcomm all’inizio di quest’anno. Se la storia si ripeterà è probabile che Samsung Galaxy S23 sarà disponibile con il chipset Exynos 2300 in Europa e con lo Snapdragon 8 Gen 2 nel resto del mondo.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.