La Serie A lo scorso weekend è tornata a farci compagnia dopo un lungo periodo di vacanza e ha già emanato i propri verdetti, uno dei quali riguarda l’emittente visiva che ne detiene i diritti, stiamo parlando di DAZN, la quale ha visto durante le partite del pomeriggio un crollo esponenziale del proprio servizio che ha letteralmente smesso di funzionare buttando fuori tutti gli utenti dalla piattaforma che ha smesso di rispondere e di far effettuare accessi.

Domenica abbiamo riscontrato problemi tecnici legati all’accesso della nostra app“, ammette DAZN, che si scusa immediatamente “per il disagio causato“, questi disservizi hanno obbligato DAZN ha creare un link d’emergenza per consentire la visione di Veron-Napoli e per Juventus-Sassuolo, il login non funzionava, l’account non veniva riconosciuto o non era accettato. Nei casi migliori la partita si sentiva, ma non si vedeva.

 

Qualcosa deve cambiare

A quanto pare però ad AGCOM le scuse non bastano più, stando a quanto prevede l’ultima delibera sulla condotta ora DAZN dovrebbe provvedere ad erogare degli indennizzi per il grave disservizio che hanno subito gli utenti che, vogliamo ricordare, ora pagano un abbonamento più elevato per visionare la piattaforma di streaming calcistico a seguito egli aumenti di quest’anno.

Come se non bastasse AGCOM ha dichiarato che chiederà “con urgenza chiarimenti a DAZN su quanto accaduto e su come la società stia operando per evitare il ripetersi di disservizi in occasione della prossima giornata” oltre che si riserverà “a seguito degli approfondimenti e delle proprie valutazioni di adottare ogni iniziativa che si renderà necessaria.”

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.