Aumenti Benzina: la situazione in Italia e in Europa è sempre più spaventosaLa benzina in Italia, come anche il diesel ovviamente, inizia a calare, arrivano infatti le prime riduzioni di prezzo, con un risparmio notevole per tutti gli utenti che al giorno d’oggi vogliono fare carburante presso le tantissime pompe sul territorio.

Dall’inizio del 2022 il costo del petrolio è schizzato alle stelle per i più svariati motivi, in primis ad esempio la guerra in Ucraina, ma anche semplicemente i costi afferenti all’energia e al gas, arrivando a superare abbondantemente i 2 euro al litro. Il Governo si è prodigato per cercare di limitare la spesa alle famiglie, proponendo uno sconto di 30 centesimi sulle accise, prorogato fino al 20 settembre 2022.

Iscrivetevi subito al nostro canale Telegram, avrete gratis codici sconto Amazon.

 

Aumenti benzina: finalmente inizia a costare di meno

Al netto della suddetta proroga, nelle varie pompe di benzina abbiamo infatti notato un importante calo dei prezzi al litro, oggi infatti sono acquistabili a meno di 2 euro al litro, anzi, a cifre ancora più ridotte.

Più precisamente è possibile acquistare un litro di benzina o di diesel a cifre inferiori a 1,80 euro al litro, non nelle pompe bianche, ovvero le sbrandizzate, ma presso i più importanti rivenditori, come ENI, Q8, KeroPetrol e similari. Il costo è chiaramente superiore in autostrada o presso località montane, dove lo stesso rivenditore deve sostenere una spesa maggiore per il trasporto.

La risposta ora tocca a voi, quanto costa la benzina presso le pompe più vicine alla vostra residenza? fatecelo sapere con un commento dettagliato direttamente sotto il nostro articolo.

Avatar
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.