Hyundai arriva Nexo

Il nuovo SUV Hyundai NEXO alimentato a idrogeno (che viene convertito in energia elettrica nelle celle a combustibile) è stato messo in vendita nella Repubblica Ceca a partire da 76.767 euro IVA inclusa.

Questa è la seconda generazione della Hyundai Nexo, che arriverà sul mercato ceco solo ora, quando potrà essere rifornita.

La prima stazione pubblica di rifornimento di idrogeno nella Repubblica Ceca è stata aperta dalla società Vítkovice il 28 giugno a Ostrava, nella zona di Dolní oblasti Vítkovice. Altre seguiranno a Praga e Litvinov.

L’ufficio di rappresentanza ceco, che venderà l’auto esclusivamente attraverso il suo reparto, si affida anche al bando di sovvenzione del Programma nazionale per l’ambiente, grazie al quale comuni, regioni, autorità, scuole, istituzioni pubbliche o organizzazioni senza scopo di lucro saranno abilitate all’acquisto di veicoli alimentati da una cella a combustibile a idrogeno in modo più vantaggioso grazie a un contributo fino a 20.202 euro per veicolo.

Caratteristiche dell’auto

Nexo può contenere fino a 6,3 kg di idrogeno, grazie ai quali può percorrere 666 km secondo lo standard WLTP. Un motore elettrico da 120 kW aziona le ruote anteriori.

La Style entry-level è dotata di cerchi in lega da 17 pollici, sedili anteriori riscaldabili, quadro strumenti digitale da 10,25 pollici, climatizzatore automatico bi-zona, telecamera di parcheggio posteriore, quinta porta elettrica, un’ampia gamma di sistemi di assistenza o integrati navigazione touchscreen con una diagonale di 12,3 pollici.

La versione Premium invece aggiunge cerchi in lega da 19″, un tetto panoramico, monitoraggio della telecamera dell’angolo morto BVM, ventilazione dei sedili anteriori e posteriori, un sistema di telecamere a 360° o un sistema audio Krell.

FONTEarchynewsy.com
Articolo precedenteSpaceNomad: il camper di Renault ora ha i pannelli solari e un nuovo tetto a soffietto
Articolo successivoTrony: un prodotto è in regalo gratis, ecco come averlo
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it