mercedes g63 4x4

Quando Mercedes-Benz ha riprogettato il SUV Classe G per il 2019 dopo un ciclo di produzione incredibilmente lungo risalente alla fine degli anni ’70, alcune cose sono andate perse.

L’iconica carrozzeria paramilitare è stata ammorbidita con alcune curve, anche l’interno non era più angusto e, naturalmente, l’asse anteriore del 4×4 è stato finalmente sostituito da una sospensione anteriore indipendente più moderno e preciso.

Questo G63 allestito presenta ancora una volta un’altezza da terra molto elevata e una posizione allargata. Questi aggiornamenti sono stati in gran parte grazie a una serie di assali a portale, che utilizzano ingranaggi a ciascuna estremità per compensare il mozzo della ruota dalla linea centrale dell’asse e aprire un vasto spazio tra le ruote.

Spostare l’asse verso sopra ha consentito all’ultimo 4×4 Squared (poi un G500, non un modello AMG formale) di passare sopra massi molto alti.

Gli assi a portale sono tornati per il 2023 anche se l’asse anteriore è indipendente e contribuirà a rendere il G63 4×4 Squared il G-wagen più duro e più fuoristrada che mai. Tuttavia, non sarà così hardcore come il vecchio. Le sue specifiche sulle prestazioni seguono leggermente come quelle del G500 4×4 Squared, ma ciononostante sono enormi miglioramenti rispetto alla vecchia versione.

Un motore revisionato, ma più potente

Sotto il cofano si trova lo stesso V-8 biturbo da 4,0 litri che si trova nel normale modello G63, sebbene qui sia apparentemente potenziato arrivando da 577 CV a 585 CV. Il resto del sistema di trazione integrale e della trasmissione vengono trasferiti dal G63, anche se qui la potenza viene indirizzata a enormi ruote da 22 pollici avvolte in pneumatici fuoristrada ancora più grandi.

Come con il vecchio 4×4 Squared, i parafanghi sono estesi ma non si adattano ancora completamente alle gomme robuste e una barra luminosa a LED dall’aspetto aftermarket si illumina da sopra il parabrezza. Il parafango, tra l’altro, in parte è fibra di carbonio, un materiale utilizzato anche per lo “spoiler” sopra l’area del sedile anteriore che ospita lampade a LED e le strisce tipiche della G.

All’interno, la particolarità continua, con un volante rivestito in finta pelle scamosciata, accessori premium AMG e illuminazione a LED.

Non abbiamo ancora un’idea di quanto costerà, si sta ancora aspettando ulteriori dettagli finali da Mercedes, ma il vecchio avea un prezzo di partenza di 225.995 dollari. Dato il modo in cui i prezzi al dettaglio della G-wagen si sono completamente distaccati dalla realtà (un arresto temporaneo della produzione del V-8 biturbo ha fatto salire alle stelle i ricarichi dei concessionari l’anno scorso), si presume che siano più alti.

FONTEmotortrend.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it