volocopterCresce il dinamismo nel settore dell’Urban Air Mobility. Infatti, molte aziende sono al lavoro per realizzare progetti relativi ai velivoli elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVTOL) che saranno utilizzati per creare servizi di “taxi volanti” adibiti al trasporto passeggeri su brevi distanze.

Una delle aziende più attive nel settore è Volocopter, la quale ha annunciato di aver concluso con successo a maggio 2022 il primo volo di VoloConnect, il suo nuovo eVTOL presentano l’anno scorso, capace di trasportare fino a 4 passeggeri.

 

Volocopter: lancio dei velivoli previsto per il 2026

Non c’è voluto molto per realizzare gli eVTOL. Sono bastati infatti 17 mesi per creare il primo prototipo di Volocopter, come detto anche dall’azienda produttrice stessa. Il primo volo è stato più un test, durato in tutto 2 minuti e 14 secondi, dove sono state effettuate varie manovre per verificare il corretto funzionamento.

Ora, il velivolo elettrico sarà testato ulteriormente per valutare le prestazioni e per capire come poter portare avanti. Inoltre, è bene evidenziare che questo eVTOL è pensato per collegare i centri delle città con la periferia, con una velocità massima disponibile di 250 km/h e un’autonomia che arriva fino a 100 km.

Infine, l’azienda non si è limitata a produrre solamente VoloConnect, infatti c’è anche VoloCity, un eVTOL che riesce a trasportare due passeggeri e VoloDrone realizzato per il trasporto merci. I primi due dovrebbero arrivare entro il 2026, il secondo arriverà un paio d’anni prima, nel 2024. I primi due voli commerciati, come riportato anche sul sito Internet, dovrebbero partire da Parigi e Singapore.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.