Postepay e Poste Italiane: arriva la truffa che deruba gli utenti

Anche questa volta sono arrivate tantissime lamentele verso il supporto di Poste Italiane, che anticipiamo non c’entra praticamente nulla. Purtroppo gli utenti che sono stati truffati dal nuovo tentativo di phishing, hanno fatto trionfare la loro ingenuità dallo spazio quindi alla truffa che è stata così in grado di ottenere le loro credenziali. In seguito è bastato dunque molto poco per svuotare i conti correnti.

Ad essere presi di mira sono state le carte Postepay, le quali pur godendo di grandi sistemi di sicurezza non possono nulla contro l’inesperienza degli utenti.

 

Postepay: questo è il clamoroso messaggio che dovete assolutamente evitare per non essere truffati

Gentile Cliente, il presente avviso di pubblicazione delle fatture Le è stato inoltrato, da Postel S.p.A., in relazione ai servizi a lei erogati e/o ai prodotti che ha acquistato da Poste Italiane S.p.A.Fattura N. 6823583527 del 12/03/2022In base alla normativa vigente, riceverà la fattura originale nelle modalità e nel formato XML previsti dalle autorità competenti attraverso il Sistema Di Interscambio (SDI).L’originale della fattura sarà depositato dallo SDI nell’area fiscale a Lei dedicata.In caso di mancato recapito della fattura in originale da parte dello SDI, sarà possibile visualizzare e scaricare una copia della fattura utilizzando il file allegato alla presente, trasmessa con mittente ContabilitaClientiGruppoPosteItaliane, per conto di Poste Italiane S.p.A.,oppure accedendo alla pagina web protetta con accesso sicuro (in tecnologia SSL) raggiungibile tramite l’indirizzo:LINK

Per una corretta visualizzazione dei documenti elettronici, Le consigliamo di utilizzare Adobe Reader versione 7.0.8 o superiore.Cordiali salutiPostel S.p.A.Gruppo Poste Italiane