monete rare

Il settore della numismatica è in netta espansione negli ultimi tempi ed è pronto a convincere anche i più scettici. Ci sono degli esemplari di monete rare dai quali è possibile ricavare segreti, curiosità e denaro. C’è uno studio vero e proprio dietro questi oggetti, dove si prova a trovare anche il dettaglio più nascosto.

Inizialmente, viene preso in considerazione lo stato di conservazione della moneta. Ciò non significa che se presentano piccoli errori vengono messe da parte, anzi. Sono proprio queste piccole particolarità a rendere queste monete ancora più preziose e a fare alzare il loro prezzo di vendita a cifre esorbitanti.

 

 

Monete rare: questo 1 euro può valerne 40mila

Nonostante l’euro sia comunque una moneta entrata in vigore di recente, ci sono già alcuni esemplari molto rari. Alcuni di questi riescono a raggiungere anche delle cifre che raggiungono i 4 zeri.

Oggi parleremo di una moneta da 1 euro che ha un errore di conio capace di far arrivare il valore dell’esemplare alle stelle. Infatti, la cifra a cui spesso è stata venduta raggiunge i 40mila euro.

La vera specialità di questa moneta risiede in una mancanza, la quale la rende davvero unica. Si tratta di una particolarità che è visibile subito per chi è esperto: su ogni euro come questo ci sono alcune lettere che ne indicano la provenienza.

Parliamo della lettera “R”, la quale indica che la moneta proviene dalla Zecca di Roma. Su molti esemplari di questo tipo il dettaglio sopracitato è assente, ma ad alcuni c’è e vale la pena notarlo. Ricavare una cifra pari a 40mila euro o più potrebbe farci seriamente svoltare.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.