Postepay e nuovi tentativi di phishing: scomparsi soldi dalle carte prepagate

Ormai le metodologie di pagamento sono talmente varie che risulterebbe davvero difficile non saper acquistare qualcosa online. Purtroppo il mondo del web spesso riserva problematiche davvero incredibili, le quali possono sfociare in qualcosa di enorme. A saperne qualcosa sono gli utenti che dispongono di una Postepay, celebre carta prepagata offerta dal gruppo Poste Italiane.

Questa, essendo molto diffusa, vede spesso il suo nome nelle mani dei truffatori, i quali creano dei messaggi molto realistici che sembrano effettivamente provenire dalla casa madre. Si tratta di tentativi di phishing, i quali non hanno altra intenzione che rubare i dati delle persone per poi provare a svuotargli il conto. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di indicarvi la nuova truffa in modo da mettervi in guardia.

 

Postepay: dietro questo messaggio si nasconde una truffa molto pericolosa

Gentile Cliente, il presente avviso di pubblicazione delle fatture Le è stato inoltrato, da Postel S.p.A., in relazione ai servizi a lei erogati e/o ai prodotti che ha acquistato da Poste Italiane S.p.A.Fattura N. 6823583527 del 12/03/2022In base alla normativa vigente, riceverà la fattura originale nelle modalità e nel formato XML previsti dalle autorità competenti attraverso il Sistema Di Interscambio (SDI).L’originale della fattura sarà depositato dallo SDI nell’area fiscale a Lei dedicata.In caso di mancato recapito della fattura in originale da parte dello SDI, sarà possibile visualizzare e scaricare una copia della fattura utilizzando il file allegato alla presente, trasmessa con mittente ContabilitaClientiGruppoPosteItaliane, per conto di Poste Italiane S.p.A.,oppure accedendo alla pagina web protetta con accesso sicuro (in tecnologia SSL) raggiungibile tramite l’indirizzo:LINK

Per una corretta visualizzazione dei documenti elettronici, Le consigliamo di utilizzare Adobe Reader versione 7.0.8 o superiore.Cordiali salutiPostel S.p.A.Gruppo Poste Italiane