guerra ucraina

L’invasione russa in Ucraina potrebbe continuare per molto tempo. Le ultime notizie raccontano di un conflitto pronto a durare fino alla fine del 2022. Ciò significherebbe tanto dolore e morti per civili innocenti.

Inoltre, le cause si allargano anche a tutta l’Europa, dove in diversi Paesi mancheranno degli elementi essenziali per vivere. L’Ucraina è leader nel settore primario e per questo a pagare le conseguenze della guerra sarà anche l’Italia.

Molti prodotti stanno sparendo dai supermercati e la situazione potrebbe continuare per molto. Scopriamo di seguito quali articoli non vedremo più per molto tempo in avanti.

 

Guerra in Ucraina: ecco i prodotti scomparsi dagli scaffali

Ucraina e Russia sono tra i produttori più importanti di grano in tutto il mondo. Per via del conflitto tra i due Paesi, sarà alle porte un repentino calo della produzione e dell’esportazione. Scorte di grano, mais e olio di semi potrebbero mancare sin da subito, elementi essenziali sia per l’uomo che per gli animali per via della produzione di mangimi.

La cosa che spaventa di più però sono i comportamenti che stanno assumendo i cittadini nel nostro Paese. Infatti, Alessandro Masetti, responsabile dei prodotti freschi e surgelati di Coop Italia, ha segnalato una situazione preoccupante. Moltissime persone stanno facendo delle scorte di questi prodotti per paura di conseguenze date dal conflitto in Ucraina.

Masetti ha infatti riferito che c’è stato un aumento drastico del volume di alcune categorie, come farina, zucchero, riso e pasta di semola. Inoltre, anche l’acquisto di oli di semi è aumentato arrivando ad un massimo storico. Il 35% degli italiani sta acquistando il prodotto, una percentuale mai vista prima.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.