bancomat

Il Bancomat è uno degli strumenti più utilizzati dagli italiani e può essere tranquillamente annoverato nei gesti che compiamo quotidianamente. È diventata a tutti gli effetti un’abitudine ma non dobbiamo abbassare la guardia, poiché potrebbero esserci dei seri rischi.

Sono tante le novità di questo 2022 e tra queste c’è anche quella che riguarda i contanti, essendo che i pagamenti sono scesi a 2.000 euro come soglia massima, la quale potrebbe scendere a 1.000 l’anno prossimo.

Tuttavia, oltre ai limiti sui contanti, ci sono anche dei limiti sul denaro che possiamo tenere a casa o in tasca. Infatti, nel caso in cui si viene sorpresi con troppo denaro, addosso o in casa, possono partire controlli e multe salatissime. Per ora non c’è una cifra esatta da non superare, ma comunque bisogna prestare molta attenzione. Ma quindi, cosa c’entra il bancomat?

 

Bancomat: non fare questo errore se vuoi evitare dei controlli

Oggi l’Agenzia delle Entrate dispone di uno strumento molto efficace chiamato “super anagrafe dei conti correnti”, la quale può monitorare tutti i movimenti delle vostre carte, anche quella di credito, con estrema precisione. Quindi, ogni prelievo e versamento sarà visto attentamente e quelli che non risulteranno in linea con il tenore di vita del soggetto saranno controllati. L’obiettivo è quello di tenere sotto controllo l’evasione fiscale per tentare di bloccarla progressivamente col tempo.

Il Fisco capirà che è necessario effettuare dei controlli nel caso in cui ci dovessero essere addebiti o prelievi fuori dall’ordinario; quindi, anche se non ci sono delle vere e proprie soglie, è importante non suscitare troppi dubbi. Ovviamente non si tratta di un controllo rigido e serrato, c’è sicuramente tolleranza, ma è comunque importante conoscere queste informazioni per non cadere in banali errori che potrebbero portare noie inutili.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.