Ancora parecchio lontano dal tasso di adozione del precedente OS ma Windows 11 ha iniziato a ritagliarsi la sua meritata fetta di mercato. Secondo gli ultimi dati diffusi il tasso di crescita del nuovo sistema operativo di casa Microsoft è alto, rispecchiando le preferenze di utenti che hanno riconosciuto un plauso alla compagnia per le ultime modifiche. Ecco come stanno le cose.

 

Windows 11: installazioni in crescita per il nuovo OS

windows-11-nuova-funzione-aiutera-tuo-laptop

Modalità scura approvata, nuovo design per il menu Start OK, lodevole il lavoro per l’integrazione dei widget nella barra delle applicazioni. Ovviamente c’è molto altro ancora. Tutto muove verso una direzione che vada ben oltre l’attuael 20% di installazioni fatte registrare dalle statistiche AdDuplex. Per la precisione siamo al 19,3%. Sono tre punti percentuali in più rispetto al mese precedente, il che conclama la terza posizione per capacità di diffusione dopo i major update di Windows 10 dello scorso anno.

Tuttavia l’impatto maggiore si ha con Windows 10 21H2, forte del fatto che si rende essere necessario per procedere all’update verso Win 11. La sua propedeuticità gli vale il primo posto in classifica in attesa che anche gli ultimi utenti con piattaforme compatibili possano garantirsi un accesso sicuro all’OS aggiornato del 2022.

La velocità di distribuzione dell’aggiornamento evidenzia una sostanziale parità tra la versione 11 e l’ultimo aggiornamento della versione 10. Interessante notare come l’analisi statistica non tenga ancora conto della distribuzione del primo major update formale di Windows 11 che ha incluso tutto quanto abbiamo avuto modo di analizzare in questo ultimo periodo.

E voi siete passati al nuovo aggiornamento Windows 11? Diteci cosa vorreste poter migliorare dell’inedito sistema e come vi state trovando dopo il primo approccio. Spazio ai commenti.