WhatsApp: rubare un account è possibile, ecco il metodo a cui stare attenti

Fidarsi delle grandi applicazioni come ad esempio WhatsApp è fondamentale se si vuole godere appieno dei servizi che queste offrono. La nota app di messaggistica istantanea è diventata famosa grazie a tutti gli aggiornamenti che pian piano hanno integrato nuove funzionalità, mettendo sempre al centro di tutto i messaggi e le chiamate insieme alle videochiamate.

Purtroppo però ci sono anche degli aspetti negativi legati al fatto che un’applicazione come WhatsApp può essere utilizzata da tutti senza distinzioni. Indipendentemente da quelle che siano le intenzioni dell’utente finale, WhatsApp concede a tutte l’opportunità di iscriversi. In questo caso quindi bisogna fare i conti anche con i truffatori che lanciano delle truffe incredibile o in alcuni casi riescono addirittura a rubare il vostro account. Secondo quanto riportato alcuni di questi sfruttando la vostra connessione a WhatsApp web potrebbero ottenere il codice di verifica rubandovi per un certo periodo di tempo l’account.

 

WhatsApp: la polizia di Stato interviene con un comunicato per sventare la nuova truffa che ruba gli account

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”