Covid: Omicron avanza, ecco come curarla e quali sono i sintomi

Omicron, la nuova variante del Covid che ha portato il picco di contagi ai massimi storici, Preoccupa ma allo stesso tempo rende anche tutti un po’ più liberi dalle varianti più pericolose del virus. Come ha sottolineato infatti il virologo Matteo Bassetti, si tratta di una variante che si spera possa sostituire completamente la variante Delta,  la quale durante gli scorsi mesi aveva comportato non pochi problemi in tutto il mondo.

Lo dico da 36 giorni che Omicron è meglio di Delta…gli unici che non lo hanno capito stanno a Roma. Al ministero della salute. Omicron è una variante meno aggressiva. Causa quadri clinici lievi. Raramente impegnativi”; “causa più facilmente bronchiti, tracheiti e laringiti che non polmoniti”; “vaccini e immunità naturale proteggono dai ricoveri e dalle forme gravi. Meglio 3 dosi che 2”. I vaccinati, sempre scondo Bassetti, possono stare tranquilli: “Potrà colare il naso per 2-3 giorni, ma almeno non andranno in ospedale. Omicron? No panico, stai calmo e vaccinati”. 

 

Covid e Omicron: le parole del ministro Speranza e il quadro per i primi mesi del 2022

Non sono poi mancate le parole del Ministro Speranza, il quale ha invitato comunque tutti a stare molto attenti:

Sarà un anno che nei prossimi mesi, a gennaio, avrà pesantemente a che fare con la pandemia”, sottolineando come ci siano intensissimi confronti “con gli altri ministri europei per valutare quanto l’aumento dei casi di questa variante avrà una ricaduta sulle ospedalizzazioni, il vero nodo da comprendere. Ma è evidente che la pandemia sarà ancora il principale ostacolo dei primi mesi del 2022“.