Sky non vuole perdere terreno nel 2022 nel campo delle tv a pagamento. Anche per l’anno da poco iniziato, la tv satellitare non potrà assicurare ai suoi clienti la Serie A in esclusiva. Su Sky continueranno ad andare in onda solo tre partite per settimana del massimo campionato italiano. La concorrenza della piattaforma in questi mesi è tutta con DAZN.

 

Sky, il servizio streaming nel nuovo anno è gratis

Per evitare un crollo degli abbonati e per rendere più conveniente i suoi pacchetti, Sky propone a vecchi e nuovi clienti gli inediti listini Smart. I costi dei pacchetti per la tv sono ora più convenienti che mai. Per il pacchetto dello Sport gli utenti si troveranno a pagare un canone mensile pari a 16,90 euro ogni trenta giorni, per l’intrattenimento il costo sarà di 14,90 euro al mese. Per il Cinema il costo è ancora più basso con un prezzo di 10,90 euro al mese, mentre per il calcio è previsto una tariffa di 5 euro.

La vera sorpresa di inizio anno per Sky è comunque un’altra. Sia i vecchi che i nuovi abbonati potranno ora contare sul servizio streaming Sky Go Plus senza alcun genere di extra, a costo zero. 

Le nuove condizioni condizioni per il servizio streaming prevedono l’azzeramento del costo a fronte di disposizioni confermate. Gli abbonati di Sky potranno guardare i contenuti relativi ai loro pacchetti di abbonamento su 4 dispositivi al profilo, mentre la visione in contemporanea sarà disponibile su due dispositivi. Per gli abbonati è inoltre confermata anche la modalità offline.