Il colosso Apple ci ha fatto parlare moltissimo del proprio visore nelle ultime settimane, dispositivo che potrebbe addirittura essere annunciato nel corso dell’anno che sta per iniziare.

Per i prossimi anni sarà sicuramente al centro dell’interesse del colosso di Cupertino, che ha recentemente chiamato in aiuto un leader della comunicazione di Meta. Scopriamo insieme cosa è successo.

 

Apple chiama in aiuto un leader di Meta per il proprio visore

Qualsiasi specifiche e funzioni avrà il visore, per Apple, e per chiunque altro stia cercando o proverà a lanciare qualcosa di simile, la sfida sarà spiegare agli utenti in che modo abbracciare un’esperienza tutta nuova, creare una narrativa. La scelta di assumere Andrea Schubert, precedentemente impiegata in Meta, a tal fine sembra andare proprio in questa direzione.

Schubert in passato ha guidato il reparto di comunicazione e pubbliche relazioni per tutto quello che riguarda la realtà aumentata all’interno di Meta, un ruolo che, considerando quanto l’azienda di Mark Zuckerberg ci stia puntando, facendone un tassello fondamentale per la creazione del suo metaverso, sarà stato tutto fuorché marginale.

Il profilo è comunque perfetto visto che la dirigente è stata per anni a capo del reparto comunicazione di Oculus e prima ancora ha seguito le pubbliche relazioni per la stessa azienda all’interno di un’agenzia; in totale può contare su oltre dieci anni d’esperienza nel campo della realtà virtuale e aumentata, un periodo molto lungo considerando quanto sia nuovo questo settore. Per Kuo MingChi, ad esempio, l’annuncio arriverà tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023, mentre per gli smart glasses occorrerà aspettare un po’ di più, visto che il periodo di lancio potrebbe essere a cavallo tra il 2024 e il 2025.