elon musk carburante

Il fondatore di SpaceX Elon Musk ha rivelato che la sua azienda sta lavorando a un programma per eliminare la CO2 dall’atmosfera trasformandola in carburante per missili, sostenendo che il programma sarà importante per la sua missione su Marte.

Musk ha annunciato il programma sui social media lunedì, twittando: “SpaceX sta avviando un programma per eliminare la CO2 dall’atmosfera e trasformarla in carburante per missili. Per favore unisciti se sei interessato, sarà importante anche per Marte.”

L’astrofisico YouTuber Scott Manley ha reagito dicendo che mentre “e’ possibile ed è stato dimostrato”, convertire la CO2 per alimentare le navi di Musk “è un discorso completamente diverso, ma si puo’ fare”. Eric Berger, Senior Space Editor di Ars Technica, ha riconosciuto, tuttavia, che un tale programma “affronterebbe la crescente preoccupazione degli impatti climatici dei lanci di razzi“.

Il piano di Musk per i prossimi anni

I veicoli Starship completamente riutilizzabili di Musk vengono costruiti con l’intento di esplorare Marte. Il miliardario ha affermato l’anno scorso che SpaceX avrebbe cercato di inviare la sua prima missione senza equipaggio su Marte nel 2022, e la prima missione con equipaggio invece dovrebbe avvenire nel 2026 o nel 2024 “se saremo fortunati”.

Secondo SpaceX, l’astronave sarà spinta da un razzo booster, che tornerà sulla Terra non appena la nave entrerà in orbita. Da li, sarà rifornito da una nave carburante, che poi tornerà sulla Terra, mentre la nave si dirige verso Marte per un viaggio di sei mesi. Su Marte, le navi verranno rifornite utilizzando “risorse locali“, afferma la compagnia, prima di tornare sulla Terra per essere riutilizzate.

Tuttavia, non tutti sopravviveranno al viaggio su Marte. All’inizio di quest’anno, Musk ha avvertito: “Potresti non tornare vivo. Ma è un’avventura gloriosa e sarà un’esperienza straordinaria”.