vodafone

A partire da novembre 2021 Vodafone ha modificato le proprie Condizioni Generali per le nuove attivazioni, in particolare modificando la soglia massima di traffico dati ritenuta lecita e corretta per i clienti con offerte con GB illimitati.

Come accennato in precedenza, l’operatore ha già di recente specificato nelle condizioni delle offerte con GB illimitati i parametri secondo i quali l’utilizzo del traffico dati non è stato ritenuto lecito e corretto ai sensi dell’articolo 10 delle Condizioni Generali di Contratto Vodafone.

In precedenza, le condizioni contrattuali prevedevano che l’utilizzo del servizio non fosse ritenuto lecito e corretto in presenza di volumi di traffico mensili anomali ed almeno il doppio del consumo medio dei clienti con offerte omogenee o simili e contestualmente uno o più parametri non fossero rispettati (compresa la prevalenza dell’uso negli hotspot, i contenuti audiovisivi e il traffico in upload).

Come sono cambiate le Condizioni Generali di Vodafone

Dall’8 novembre 2021 sono invece in vigore le nuove Condizioni Generali di Contratto Vodafone, che hanno modificato e semplificato proprio il meccanismo con cui viene calcolata la soglia di traffico dati mensile ritenuta lecita e corretta per i clienti con offerte GB.

Questa nuova soglia massima di traffico dati, detta anche Fair Usage Policy (FUP), si applica a tutte le nuove attivazioni delle offerte Vodafone con Giga illimitati (come quelle della gamma Infinito).

Queste tipologie di condizioni hanno lo scopo di limitare i clienti che fanno un utilizzo molto elevato dei Giga, non rispettando le condizioni di corretto e lecito utilizzo previste da Vodafone per le offerte con traffico dati illimitato.

Ecco il comunicato della societa’

In dettaglio, nelle nuove Condizioni Generali di Contratto Vodafone, all’articolo 10, viene ora specificato quanto segue:

“Per i piani, le opzioni e/o le promozioni per smartphone che prevedono traffico dati illimitato incluso, quando si ha un volume di traffico dati mensile inferiore a 5 (cinque) volte il consumo medio mensile dei clienti con offerte omogenee o simili (i relativi dati di consumo medio saranno pubblicate di volta in volta sul sito vodafone.it). Il superamento di questi parametri consente a Vodafone di monitorare il traffico dei clienti, al fine di verificare l’esatta natura di tale superamento, anche contattando il cliente.”