insonnia-cibi-che-vi-aiuteranno-a-dormire-meglio

Soffrite di insonnia? Scopriamo insieme quali sono i cibi che vi aiuteranno a dormire meglio. Svegliarsi bene e riposati non sarà più solo un sogno. Grazie ai preziosi consigli della Fondazione Umberto Veronesi tutti potranno garantirsi un sonno profondo e riposante. Seguendo questa alimentazione serale migliorerete la vostra vita e direte addio a una delle piaghe sempre più diffuse: la tanto odiata insonnia. Ecco tutti i dettagli.

 

Insonnia: ecco i cibi che vi faranno dormire bene

A rivelare che alcuni alimenti, rispetto ad altri, combattono l’insonnia e facilitano il buon sonno è il professor Giacinto Miggiano, Direttore del Centro Nutrizione Umane dell’Università Cattolica di Roma. Primo fra tutti il riso che, se consumato la sera, aiuterebbe a dormire bene:

Sì. Se alla sera si portano in tavola carboidrati, come pasta e riso, meglio privilegiare quest’ultimo per garantirsi un sonno più di qualità e ristoratore“.

Perché il riso sarebbe un buon alimento per combattere l’insonnia? Ad elencare le sue proprietà benefiche sul sonno è sempre il professor Miggiano:

Il merito della maggiore potenzialità tranquillizzante del riso, rispetto ad altri alimenti della stessa natura, va data al suo indice glicemico più alto: questo potenzierebbe l’effetto del triptofano, una proteina che a sua volta favorisce la produzione di serotonina, noto come l’ormone del buon umore e buon regolatore del sonno“.

 

Quali altri alimenti influiscono in modo positivo sul sonno

Ovviamente il riso da solo non basta a combattere l’insonnia. Esistono infatti altri alimenti benefici che, se consumati la sera, influiscono in modo positivo sul sonno. Scopriamo quali sono e perché ci permettono di svegliarci al mattino belli riposati.

Ecco quali alimenti consiglia il prof. Miggiano per combattere l’insonnia e godere di un buon riposo notturno, indispensabile per affrontare al meglio una giornata:

Sono invece ottimi, insieme al riso, l’avena in fiocchi o una minestra di orzo; fra le verdure la lattuga cruda o cotta che ha un effetto calmante grazie alla presenza nei suoi componenti di acidi e di alcuni principi amari, e il cavolo. Quest’ultimo, ricco di potassio, vitamine e acido folico che combattono l’insonnia, va però consumato a piccole dosi perché, come effetto collaterale, potrebbe appesantire un po’ la digestione.

Vanno bene anche i latticini (latte, formaggi, yogurt) anch’essi ricchi di triptofano, ma non i formaggi stagionati ad alto contenuto di proteine, grassi e calcio che vengono utilizzati subito dall’organismo e che allontanano il desiderio del sonno, mentre è benefica una tazza di latte caldo prima di spegnere la luce, anche al posto di tisane alla camomilla, melissa, malva o biancospino“.

Ovviamente, un’ottima alimentazione serale non solo combatte l’insonnia, ma aiuta il corpo nella risposta contro il Covid-19. Vero è che i vaccini agiscono da soli contro il Coronavirus, ma meglio se supportati da una buona e sana alimentazione.

FONTEFondazione Umberto Veronesi