DVB-T2: il tempo stringe, ecco i canali che scompariranno a breve

Il futuro appartiene al DVB-T2, dunque rassegnatevi perché da un momento all’altro i canali RAI e Mediaset cambieranno codifica e non saranno più visibili su alcuni televisori. Anzi, vi spoileriamo anche che a molti di questi canali siete particolarmente legati. Tutto questo avrà inizio il 20 ottobre.

Cosa accadrà esattamente? I canali in questione passeranno dalla codifica Mpeg-2 alla Mpeg-4 e questo sarà solo il primo dei due cambi di codifica previsti dalla roadmap del Ministero dello Sviluppo Economico. L’altro avverrà a partire da gennaio 2023 con il passaggio alla codifica HEVC Main10, che toglierà accesso ad altre vecchie TV non compatibili. Ecco l’elenco dei canali prossimi allo switch off.

DVB-T2: quali canali RAI e Mediaset cambiano codifica?

La lista dei canali comprende 9 canali RAI 6 canali Mediaset:

  • Rai 4
  • Rai 5
  • Rai Movie
  • Rai Yoyo
  • Rai Sport+ HD
  • Rai Storia
  • Rai Gulp
  • Rai Premium
  • Rai Scuola
  • Boing Plus
  • Italia 2
  • Radio 105
  • R101 TV
  • TGCom24
  • Virgin Radio TV

Ci saranno poi alcuni canali che resteranno in Mpeg-2 anche dopo il 20 ottobre. Stiamo parlando di:

  • Rai 1
  • Rai 2
  • Rai 3
  • Rai News 24
  • Canale 5
  • Italia 1
  • Rete 4
  • Iris
  • Canale 20
  • Cine34
  • Focus
  • La 5
  • Mediaset Extra
  • Top Crime
  • Boing
  • Cartoonito

Ma come scoprire se il proprio impianto è compatibile con l’Mpeg-4? Basta andare col telecomando al canale 501 (RAI 1 HD). Se non si riscontrano problemi, allora non ce ne saranno neppure dopo il 20 ottobre (affermazione logica ed intelligente, vero?)

Questo per dirvi che va fatto il prima possibile perché se l’impianto non è compatibile non può essere aggiornato. Di conseguenza bisognerà cambiare TV o decoder. (Ricordate che tutte le Smart TV vendute a partire da fine dicembre 2018 combaciano sia con Mpeg-4 che con il successivo HEVC Main10, quindi chi cambia TV oggi può stare tranquillo anche oltre il 2023).