Pfizer: a Napoli il 90% dei ricoverati risulta non vaccinato

Tutti credevano che dopo le vacanze estive, durante le quali si era registrato già un aumento dei casi in Italia, si sarebbe avuta un’ondata eccessiva di nuovi contagi. In realtà tutto ciò non è avvenuto e in questo caso a risultare di particolare importanza è stata la campagna vaccinale che è andata avanti speditamente e senza alcun tipo di interruzione.

I vaccini, sia da parte di Pfizer che da parte delle altre aziende coinvolte, sono arrivati in grande quantità portando tutte le regioni a lavorare al meglio. In questo caso la Campania avrebbe messo a nudo i suoi dati, dimostrando che il 90% delle persone attualmente ricoverate per Covid, non sarebbe vaccinato. A parlare di questa situazione è il direttore dell’Azienda ospedaliera dei Colli Maurizio Di Mauro.

Credo che molto abbiano inciso i vaccini. Perché si sono rilevati efficaci anche contro le varianti. Da noi, come in altri ospedali, chi si ricovera è al 90 per cento un non vaccinato“.

 

Covid e vaccini: in autunno potrebbe esserci qualche piccola complicazione

Bisogna però stare molto attenti ugualmente, visto che il periodo autunnale può comportare qualche piccola complicazione:

Tra qualche settimana avremo un primo bilancio sull’incidenza del ritorno a scuola anche se ci tranquillizza il fatto di aver vaccinato quasi tutto il personale scolastico. Inoltre, avremo la concomitanza con l’ondata di influenza stagionale. Stiamo attendendo disposizioni dal Ministero per poter procedere contemporaneamente sia con il vaccino Covid che con quello di stagione. Credo, però, che ci sia spazio per l’ottimismo. Siamo sulla strada che vedrà diventare endemico il virus, con sintomi molto più blandi di quelli che conosciamo oggi“.