bollo-autoÈ indispensabile prestare molta attenzione per le scadenze fiscali di fine settembre del 2021. Ci sono, oltre al bollo auto, anche altre imposte da pagare. Questo perché oltre al possibile pagamento della tassa sulle automobili ci sono anche scadenze importanti riguardo i redditi. In maniera precisa, parliamo della presentazione online del modello 730 precompilato entro il 30 settembre 2021, tramite il portale web dell’Agenzia delle Entrate.

Per quanto concerne le scadenze fiscali di fine settembre del 2021, è possibile risolvere la problematica con l’accesso mediante le credenziali rappresentate dalle identità digitali CNS e CIE oppure SPID. Tuttavia, ciò è da fare fino e non oltre il 30 settembre 2021.

Bollo auto, scadenze fiscali di settembre 2021: occhio anche alle altre tasse in ballo

Per quello che è concernente il bollo auto, le scadenze di fine mese non vanno comunque a riguardare tutti gli automobilisti ma solo quelli con la tassa di possesso che è scaduta lo scorso mese. Quella del 28 settembre 2021, tra le scadenze fiscali di settembre 2021, è stata invece l’ultima data per andare a sanare la mancata dichiarazione dei redditi in formato cartaceo.

Andando a focalizzarci più da vicino, i contribuenti interessati sono quelli del modello “Redditi PF 2021” in formato cartaceo. Tutto ciò è da presentare alla Posta unitamente alla busta per la scelta cui destinare la propria Irpef, ovvero con l’8, col 5 e con 2 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

 

Scadenze Irpef anche per chi non ha Partita IVA

Tra le scadenze fiscali di fine settembre del 2021, c’è anche quella del 30/9, che è anche la data utile per pagare l’Irpef per i contribuenti che hanno rateizzato. Quindi, si deve versare, ad esempio, la quarta rata dell’Irpef e ciò riguarda anche per coloro che non hanno partita IVA. Ciò è fattibile tramite il versamento della cedolare secca (seconda rata) a titolo di saldo 2020 e primo acconto 2021