windows-11-importante-aggiornamento-gpu-nvidia

Windows 11 è ormai in arrivo, il nuovo sistema operativo di casa di Microsoft vede avvicinarsi sempre più la data per il rilascio ufficiale in tutto il mondo ma continua inesorabile a spaccare in due la community, evento legato alla stringente politica di Microsoft che ha deciso, per motivi legati alla sicurezza piuttosto che alle prestazioni, di tagliare fuori una quantità di CPU incredibile, in grado tuttora di offrire prestazioni incredibili e più che sufficienti per Windows 11.

La scelta è appunto legata alla sicurezza e non alle prestazioni, ciò vuol dire che una CPU Intel entry level di ottava generazione sarà perfettamente supportata, a differenza di una top di gamma della settima generazione che invece resterà a bocca asciutta, una scelta che ha fatto molto discutere ma sulla quale Microsoft non sembra voler sentir ragioni.

 

Installabile accettando i rischi

L’installazione però sarà possibile anche su macchine ritenute non compatibili, quando procederete però vi verrà mostrato questo messaggio, un avviso che dovrete accettare per poter continuare:

“L’avviso qui di seguito necessita della tua attenzione per continuare l’installazione e mantenere le tue impostazioni di Windows, i file personali e le app.

Questo PC non soddisfa i requisiti minimi di sistema per eseguire Windows 11 – questi requisiti aiutano ad assicurare un’esperienza più affidabile e di qualità superiore. Non è consigliato installare Windows 11 su questo PC e potrebbe causare problemi di compatibilità. Se procedi con l’installazione di Windows 11 il tuo PC non sarà più supportato e non avrà diritto a ricevere gli aggiornamenti. Non sono coperti attraverso la garanzia del produttore eventuali danni al PC per via della mancanza di compatibilità. Selezionando Accetta stai confermando che hai letto e compreso questo avviso”.

Il rischio maggiore è quello di restare tagliati fuori dalla campagna di aggiornamenti di sicurezza, una possibilità su cui Microsoft non si è propriamente espressa e che dovrà essere valutata, dal momento che non conviene a nessuno avere dei PC con delle falle di sicurezza da correggere.