windows-11-importante-aggiornamento-gpu-nvidia

Windows 11 continua a far parlare di se, ovviamente la questione è sempre la stessa, i requisiti minimi imposti da Microsoft, i quali sono davvero stringenti e sui quali la stessa azienda non ha intenzione di fare marcia indietro, TPM 2.0, Secure Boot e CPU di ultimissima generazione saranno necessarie e indispensabili.

Si tratta di un contesto che ha spaccato in due la community di Windows, dal momento che moltissime CPU in grado di offrire una potenza molto più che adeguata saranno tagliate fuori anche se indietro di sola una generazione, un dato che lascia perplessi in molti, ad esempio una CPU top come l’i7-7700K non riceverà l’aggiornamento a differenza di un i3-8100K, una CPU entry level che verrà tratta con i guanti bianchi dal momento che l’ottava generazione verrà supportata a priori.

 

Accettare il rischio

Questi requisiti imposti da Microsoft non saranno dei blocchi assoluti, sarà infatti possibile aggiornare ugualmente a Windows 11, solo che in tal caso, bisogna accettare esplicitamente il rischio a cui si va incontro, il quale consiste, oltre che nell’instabilità di sistema, anche nel mancato supporto da parte di Microsoft, quindi niente aggiornamenti di sicurezza e mancato rispetto degli accordi di garanzia stipulati con il produttore del dispositivo all’acquisto.

Tale avviso apparirà a schermo e solo dopo averlo accettato si procederà con l’installazione non supportata di Windows 11, qui sotto eccovi riportato l’avviso tradotto:

“L’avviso qui di seguito necessita della tua attenzione per continuare l’installazione e mantenere le tue impostazioni di Windows, i file personali e le app.

Questo PC non soddisfa i requisiti minimi di sistema per eseguire Windows 11 – questi requisiti aiutano ad assicurare un’esperienza più affidabile e di qualità superiore. Non è consigliato installare Windows 11 su questo PC e potrebbe causare problemi di compatibilità. Se procedi con l’installazione di Windows 11 il tuo PC non sarà più supportato e non avrà diritto a ricevere gli aggiornamenti. Non sono coperti attraverso la garanzia del produttore eventuali danni al PC per via della mancanza di compatibilità. Selezionando Accetta stai confermando che hai letto e compreso questo avviso”.

Il messaggio di avviso sembra abbastanza chiaro, bisogna solo capire bene quale sarà la politica in merito gli aggiornamenti, dal momento che oltre che degli utenti, è interesse anche di Microsoft non avere PC esposti ad attacchi informatici.