blank

Google Stadia si sta espandendo gradualmente sul mercato, e un passo fondamentale per il suo obiettivo è quello di ampliare il ventaglio di dispositivi supportati.

Qualche giorno fa, la piattaforma di cloud gaming a marchio Google ha ottenuto il supporto per altri 11 dispositivi Samsung tra cui anche il Galaxy S21 e la serie Galaxy Tab. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Google Stadia ora supporta 11 nuovi dispositivi Samsung

Mentre l’applicazione Stadia permette ai giocatori di giocare in streaming da quasi tutti i dispositivi Android in modo “sperimentale”, c’è una lista di telefoni e tablet ufficialmente supportati. Per questi pochi eletti, Stadia funziona senza bisogno di cambiare alcuna impostazione. Essenzialmente, questi sono i telefoni e i tablet che Google può assicurare che offriranno una buona esperienza di Stadia.

Google ha aggiornato la lista di dispositivi per aggiungere il supporto ufficiale per ben 11 telefoni e tablet Samsung. Tra questi troviamo Samsung Galaxy S21, Samsung Galaxy S21+, Samsung Galaxy S21 Ultra, Samsung Galaxy Note 20, Samsung Galaxy Note 20 Ultra, Samsung Galaxy Tab A, Samsung Galaxy Tab A7, Samsung Galaxy Tab S5e, Samsung Galaxy Tab S6, Samsung Galaxy Tab S7, Samsung Galaxy Tab S7+.

Gli unici smartphone sorprendentemente non presenti nella lista sono i pieghevoli del marchio sudcoreano, forse a causa dei loro inusuali form factor. Vi ricordo che Google Stadia è una piattaforma di cloud gaming, sviluppata da Google e rilasciata il 19 novembre 2019, grazie alla quale è possibile giocare in streaming su vari dispositivi. È accessibile esclusivamente tramite internet con una connessione minima consigliata di 10 Mbps. Per utilizzare Stadia su una TV è necessario utilizzare il controller Stadia e Google Chromecast Ultra, oppure dal 23 giugno 2021 è possibile scaricare l’app sui dispositivi Android TV compatibili.