blank

La connessione a internet al giorno d’oggi è diventata un bene di prima necessità, tramite web infatti si possono raggiungere numerose risorse e si può fruire di numerosi servizi alcuni essenziali anche dal punto di vista lavorativo.

Guardare una serie TV, assistere ad una lezione oppure portare avanti il proprio lavoro, queste sono solo alcune delle svariate attività che si possono svolgere tramite internet, nell’ultimo anno infatti abbiamo assistito ad un incredibile aumento delle possibilità sul web grazie anche all’espansione dello Smart working, elemento chiave durante la pandemia per mandare avanti l’economia.

Al giorno d’oggi però non basta solo avere una connessione ad internet, essa deve anche essere prestante e offrire delle prestazioni di tutto rispetto dal momento che la quantità di dati e la loro pesantezza continua a crescere durante gli anni, il nostro soccorso ci viene aiuto a fibra ottica, la quale offre delle prestazioni davvero incredibile nell’ordine del GB, solo che a quanto pare Tim non si accontenta, infatti nei suoi laboratori di Torino ha recentemente testato una rete in grado di raggiungere i 25 Gigabit al secondo.

 

Reti coesistenti

Dopo la messa in campo della rete FTTH (Fiber To The Home) che porta la fibra a ridosso delle abitazioni, TIM non si è per nulla accontentata, in collaborazione con Nokia ha infatti testato una nuova banda capace di raggiungere i 25 gigabit al secondo nei propri laboratori di Torino sfruttando l’infrastruttura già presente.

Il dato interessante che è emerso è che le tecnologie miste GPON, XGS-PON e 25GS-PON, possono coesistere sulla stessa rete presente già attualmente, elemento che consente dunque a tutte e tre di funzionare contemporaneamente.