rai-canone

L’esenzione dal canone Rai 2021 è prevista per alcune categorie di contribuenti. Ecco nel dettaglio chi non deve pagare la tassa di 90 euro all’anno.

I contribuenti che possono beneficiare dell’esenzione dal canone Rai 2021 sono:

  • Over 75 con reddito non superiore a 8.000 euro;
  • Soldati delle Forze Armate Italiane;
  • Cittadini stranieri appartenenti alle Forze NATO;
  • Agenti diplomatici e consolari;
  • Rivenditori e negozi dove vengono riparati i televisori;

L’esenzione dal canone Rai 2021 è prevista anche per chi non ha la televisione in casa.

I termini per richiedere l’esenzione dal canone Rai 2021 sono diversi. I termini del 30 aprile o del 31 luglio (quest’anno posticipato al 20 agosto) sono per gli over 75 con redditi bassi.

Ecco cosa succedera’ agli altri

Come spiegato dall’Agenzia delle Entrate: “I cittadini che abbiano compiuto i 75 anni di età, con reddito annuo proprio e del coniuge non superiore a complessivi 8.000 euro e senza conviventi con reddito proprio (ad eccezione di colf, colf, colf, e accompagnatori), possono presentare un’autocertificazione (sezione I dell’apposito modulo) nella quale attestano di possedere i requisiti per essere esonerati dal pagamento del canone televisivo.”

Il beneficio è valido per l’intero anno se il 75esimo anno di età viene compiuto entro il 31 gennaio dello stesso anno. Se il 75 anno di età è stato compiuto tra il 1 febbraio e il 31 luglio dell’anno, il beneficio è corrisposto nel secondo semestre.

Se rimangono le condizioni di esonero, i soggetti che hanno presentato la dichiarazione sostitutiva possono continuare a beneficiare del beneficio anche negli anni successivi, senza procedere alla presentazione di nuove dichiarazioni. Se, invece, vengono perduti i requisiti attestati in una precedente dichiarazione sostitutiva, ad esempio perché viene superato il limite di reddito atteso, è necessario presentare la dichiarazione di variazione delle condizioni.

Per tutti coloro invece che vogliono richiedere l’esenzione dal canone Rai devono fare domanda entro gennaio o giugno.