Microsoft, Windows 11, Windows 10, sistema operativo, update, requisiti minimi

Dopo alcuni mesi di attesa, finalmente Microsoft ha rilasciato il file ISO per l’installazione di Windows 11. Fino ad ora, per provare il nuovo sistema operativo di Redmond, era necessario essere membri del programma Windows Insider.

Tuttavia, adesso che il file ISO è disponibile ufficialmente, gli utenti interessati potranno procedere ad installare Windows 11 liberamente. Il vantaggio in questo caso è quello di poter eseguire una installazione pulita del sistema.

Infatti, l’installazione tramite Windows Update era di fatto un upgrade del sistema operativo da Windows 10 a Windows 11. Con il file ISO a disposizione è possibile formattare il proprio PC e ripartire da zero con ovvi vantaggi sulle performance dell’OS.

 

Gli utenti interessati a provare Windows 11 potranno effettuare una installazione pulita del sistema operativo

Per poter scaricare il file di Windows 11 bisognerà comunque essere registrati al programma Windows Insider. Una volta effettuata la registrazione in forma totalmente gratuita si potrà avviare il download della ISO.

La build che verrà installata è caratterizzata dal numero di versione 22000.132. Una volta terminata l’installazione, sarà comunque presente un aggiornamento da fare in quanto l’ultima versione disponibile sui server Microsoft è la 22000.160.

Tra le novità introdotto spicca la possibilità di visualizzare il tempo residuo durante l’installazione e la possibilità di rinominare il PC. Purtroppo Windows 11 non supporta ancora le applicazioni Android ne tanto meno è presente l’app store di Amazon. Tuttavia, ricordiamo che il sistema operativo è ancora in versione di test, quindi queste feature arriveranno nel corso delle prossime settimane.

Il debutto ufficiale di del sistema operativo di Microsoft è previsto entro la fine dell’anno. La fase di roll-out dovrebbe iniziare tra novembre e dicembre e proseguire per tutta la prima metà del 2022. Non resta che attendere maggiori dettagli.