blank

La variante Delta del coronavirus che sta flagellando il nostro pianeta continua a correre, i dati segnano un numero sempre crescente di contagi, elemento che ovviamente tiene in costante allarme i governi indipendentemente dalla presenza dei vaccini, i quali comunque hanno un forte potere mitigante la sindrome indotta.

Ovviamente così come i Governi, anche le varie aziende devono fare il punto della situazione con i propri dipendenti e guidarli indicando loro la strada da seguire in merito il proprio lavoro, ed è proprio quello che ha fatto Facebook, la quale preoccupata in merito la variante Delta, ha deciso di estendere lo smart working fino a Gennaio 2022.

 

Il comunicato

A comunicarlo è stata direttamente l’azienda capitanata da Mark Zuckerberg, la quale colto il peggioramento della situazione soprattutto in America e ha dunque deciso di correre ai ripari estendendo lo smart working per i dipendenti americani e quelli nelle zone più a rischio, ecco il comunicato ufficiale:

 

“I dati, non le date, sono ciò che guida il nostro approccio per tornare in ufficio. Dati i recenti dati sanitari che mostrano casi di Covid in aumento basati sulla variante Delta, i nostri team negli USA non saranno tenuti a tornare in ufficio fino a gennaio 2022. Ci attendiamo che questo sia il caso anche di alcuni Paesi al di fuori degli Stati Uniti. Continuiamo a monitorare la situazione e a lavorare con esperti per garantire che i nostri piani per il ritorno in ufficio diano priorità alla sicurezza di tutti.”

Una decisione che si aggiunge dunque alla profilassi precedente, in quanto Facebook aveva annunciato che per un ritorno in presenza a lavoro sarà necessario essere vaccinati.