blank

Da almeno un paio d’anni Samsung sta cercando di portare sul mercato la prima gamma di TV MicroLED con schermi di diagonale inferiore ai 150 pollici dello spettacolare The Wall, ma il traguardo sembra essere ancora lontano.

Samsung ha lanciato il primo modello di TV MicroLED da 110 pollici e aveva annunciato il prossimo arrivo di modelli da 99, 88 e 76 pollici, con i tagli da 99 e 88 pollici attesi entro la fine del 2021. Questi modelli potrebbero subire dei ritardi nel lancio, ecco il motivo.

 

Samsung ritarda il lancio dei TV Microled più piccoli

Secondo indiscrezioni della stampa coreana, però, il nodo dei costi di produzione non sarebbe ancora stato risolto, costringendo dunque il produttore a ritardare il lancio dei nuovi modelli. Il MicroLED da 110 pollici ha un costo in corea del sud equivalente a circa 130.000 euro e l’intenzione sarebbe chiaramente quella di posizionare i tagli inferiori su una fascia di prezzo relativamente più abbordabile.

Il problema è che con le attuali tecniche di produzione, ridurre le dimensioni dello schermo, e quindi il livello di integrazione dei singoli chip LED, presenta dei costi più alti a causa della maggiore incidenza di scarti. La produzione di uno schermo MicroLED richiede il trasferimento di milioni di LED del diametro di pochi nanometri su un apposito substrato e quindi di individuare e riparare gli eventuali chip difettosi, un processo estremamente costoso su scala industriale.

Samsung avrebbe deciso per questo di passare ad un’architettura con LED RGB sullo stesso chip, ma secondo quanto riportato da The Elec, il produttore avrebbe acquistato i macchinari necessari con uno/due mesi di ritardo rispetto alla deadline di fine 2021 per la commercializzazione dei prodotti, per cui i nuovi MicroLED potrebbero arrivare non prima del 2022.