blank

Per i veri cultori dei prodotti Apple l’estate non è solo sinonimo di mare, vacanze e relax, ma anche di crescente attesa in vista dell’uscita del nuovo modello di iPhone, che Cupertino usa presentare nel mese di settembre.

A causa dei forti rallentamenti alla produzione dovuti al Covid, lo scorso autunno l’iPhone 12 aveva fatto eccezione slittando al 13 ottobre. Scopriamo la presunta data di presentazione per quest’anno.

 

Apple iPhone 13 arriverà il 14 settembre 2021?

Quest’anno tutto dovrebbe tornare alla normalità: secondo diversi analisti la data da cerchiare sul calendario sarebbe quella di martedì 14 settembre. Attesa nelle prossime settimane la conferma ufficiale della company. Questione dunque di un mese e mezzo o poco più, e com’è normale che sia i rumors sulle novità che il nuovo melafonino porterà in dote si susseguono ormai quotidianamente. Nelle prossime card la rassegna dei principali, a partire da quello relativo al nome. Non è infatti detto che il device prenderà il nome iPhone 13, come la tradizione suggerirebbe.

Il keynote previsto per settembre si svolgerà, come quello del 2020, totalmente in modalità digitale. Lo dicono le recenti indiscrezioni da oltreoceano, che affermano come il ritorno alla normalità per gli eventi di Apple si avrà solo nell’autunno del 2022. Stando all’informatore Mark Gurman di Bloomberg: “Se tutti i dipendenti fossero tornati in ufficio come originariamente previsto e i casi di infezione fossero bassi, sarebbe plausibile pensare che Apple si stia preparando per il suo primo evento di lancio di prodotto dal 2019.

Invece, aspettiamoci un altro appuntamento registrato, da guardare sul sito ufficiale o su YouTube”. Un secondo analista di Wedbush, prevede che l’evento si svolgerà la terza settimana di settembre, nello specifico martedì 14. Per la società, il colosso di Cupertino si prepara a spedire tra i 90 e i 100 milioni di unità di iPhone 13, comprensive delle varie declinazioni Pro e Pro Max, nel 2021. Questo fa eco ad un precedente rapporto in cui si afferma che la Mela pianifica di superare il numero di esemplari venduto nell’ultimo trimestre del 2020, con la scia della pandemia che ha frenato gli acquisti a livello globale.