blankUna videocamera di sorveglianza ha recentemente ripreso un meteorite avvistato in Texas, lo stesso giorno di un altro avvistamento in Norvegia. La massa infuocata ha illuminato l’intera zona per alcuni istanti.

Secondo la NASA, il meteorite stava viaggiando a circa 48 miglia sopra la Texas Highway 11, vicino a Sulphur Springs e Winnsboro. Gli analisti della NASA hanno dichiarato a NBC News che le dimensioni del meteorite potrebbero essere dedotte dalla sua luminosità. “La palla di fuoco era luminosa almeno quanto un quarto di luna“. Nonostante la sua velocità apparente, la meteora era lenta per oggetti delle sue dimensioni. Secondo la NASA, l’oggetto si muoveva a 30.000 miglia all’ora (48.200 km/h) e ha viaggiato per circa 59 miglia attraverso l’atmosfera del nostro Pianeta prima di rompersi.

Meteorite rilevato in Texas e in Norvegia, svegliando l’intera città di Oslo

Secondo l’American Meteor Society, i detriti spaziali possono raggiungere velocità fino a 160.000 mph (257.500 km/h). A causa della bassa velocità dell’oggetto, la NASA crede che fosse parte di un asteroide più grande da cui si è staccato entrando nell’atmosfera terrestre. Nello stesso giorno, in Norvegia hanno intravisto un meteorite molto più grande che ha svegliato i residenti di Oslo. Intorno all’una di notte, ora locale, la meteora “insolitamente grande” ha attraversato il cielo sopra la Norvegia, lasciando una scia di lampi luminosi. Il rumore che ha fatto ha smosso i residenti di Oslo e alcuni hanno chiamato i servizi di emergenza locali. Alla fine la meteora è atterrata in una foresta.

Il meteorite che ha viaggiato sopra la città di Oslo si è mosso significativamente più velocemente di quella rilevato in Texas, attraversando il cielo a 43.200 mph (72.000 km/h) e illuminandolo per circa sei secondi. Morten Bilet, un collezionista di meteoriti e membro della Norwegian Meteor Network, ha assistito al passaggio dell’oggetto. “Con un oggetto di queste dimensioni, è quasi impossibile avere una panoramica definita”, spiega Bilet. “Sarebbe stato più facile se avesse avuto un percorso più ripido. Non sappiamo ancora se fosse una roccia. Per esperienza, è più probabile che sia una roccia, ma non possiamo ancora trarre conclusioni”. Potrebbe volerci un decennio prima che tutti i suoi frammenti vengano recuperati.