vaccini-covid-nuovo-effetto-collaterale-pfizer

Nonostante siano passati mesi dall’approvazione dei vaccini usati attualmente in Europa, sembra essere stato segnalato un nuovo effetto collaterale. Apparentemente un uomo britannico è andato incontro a una reazione rarissima. Si tratta della paralisi di Bell, una paralisi facciale comparsa in questo caso dopo una singola dose.

La reazione è stata descritta con attenzione dalla dottoressa che ha preso in carico l’uomo di 61 anni. Appena dopo 5 ore dalla somministrazione di uno dei vaccini Covid-19, nello specifico Pfizer, è arrivata la paralisi al lato destro della faccia. Dopo un ciclo di steroidi tutto si è risolto, ma è successo anche altro successivamente.

 

Vaccini Covid-19: un nuovo effetto collaterale

I vaccini per proteggere prevedono due dosi e le autorità sanitarie hanno deciso che l’uomo poteva prendere la seconda. Così ha fatto e dopo due giorni dalla somministrazione avvenuto sei settimane dopo la precedente, è andato di nuovo incontro alla paralisi del viso solo che dal lato sinistro. La seconda volta è stato più problematico perché ha coinvolto una zona più ampia.

Le parole della dottoressa Abigail Burrows: “Il verificarsi degli episodi immediatamente dopo ogni dose di vaccino suggerisce fortemente che la paralisi di Bell è stata attribuita al vaccino Pfizer-BioNTech, sebbene non sia possibile stabilire una relazione causale.”

In realtà, questo effetto collaterale non risulta così raro. Per cominciare, è stato visto anche in altri vaccini prima di questa pandemia, ma in questi mesi sono comunque arrivati ben 313 segnalazioni della paralisi di Bell a causa di Pfizer. Stranamente, al contrario di altre reazioni indesiderate, c’è più silenzio in merito.