astrazeneca-numeri-effetto-collaterale-neurologico

Il vaccino di AstraZeneca, come sostanzialmente ogni farmaco esistente, ha un rischio di causare diversi effetti collaterali. In questi mesi ci si è concentrati su uno nello specifico anche soprattutto a causa dell’incidenza e della pericolosità. In realtà ci sono anche altri a cui bisognerebbe stare attenti come un raro disturbo neurologico.

Si chiama sindrome di Guillain-Barre e uno studio specifico ha voluto prendere in esame due regioni per vedere il tasso di incidenza. Tra India e Regno Unito su un totale di quasi 2 milioni di dosi di AstraZeneca somministrati sono stati registrati 11 casi di GBS. In sostanza si parla di un caso ogni poco meno di 200.000 dosi inoculate alla popolazione. I ricercatori non si aspettavano questi numeri, ma molti meno.

 

AstraZeneca: l’effetto collaterale neurologico

La sindrome in questione è già stata vista come effetto collaterale di altri vaccini prima di quelli Covid-19 quindi non è una prerogativa assoluta di quello di AstraZeneca. Come funziona questa sindrome? Sostanzialmente il sistema immunitario si rivolta contro il sistema nervoso periferico andando quindi ad attaccare i nervi.

Considerando questo scenario, i ricercatori suggeriscono di prestare eventuali casi limite visto che difficilmente la GBS si è presentata con questi numeri solo in Inghilterra e in India. Si parla comunque di fino a 10 volte il numero che si aspettavano rispetto a una popolazione delle dimensioni studiata. C’è da dire che gli altri paesi, perlomeno quelli europei e pochi altri, hanno fatto un utilizzo molto minore del vaccino di AstraZeneca quindi è facile che siano passati sotto traccia.