amazon-truffe-comuni-consigli-per-evitarle

Sono sempre più diffuse le truffe che sfruttano il nome del famoso eCommerce Amazon. Nell’ultimo anno infatti stanno mietendo sempre più vittime che cadono nella trappola degli hacker. Importantissime, le informazioni che il vero Amazon fornisce sulla sua pagina ufficiale permettono già di riconoscerle. Comunque noi di Tecnoandroid vi aiuteremo menzionando le truffe più comuni insieme ad alcuni pratici consigli per evitarle senza cedere vittima dei cybercriminali.

 

Amazon: ecco le truffe più comuni che sfruttano il suo nome

Una delle truffe online che sfrutta il nome di Amazon è quella che si diffonde tramite pop-up pubblicitari. Durante una normalissima navigazione in internet l’utente si imbatte in una finestra che contiene questo o un testo molto simile:

Sei stato selezionato per ricevere un regalo esclusivo dal nostro Assortimento Amazon. Se non richiederai il tuo regalo esclusivo, daremo il tuo posto alla persona in fila subito dopo di te, quindi affrettati! Dopo aver completato il seguente sondaggio breve composto da sei domande, potrai selezionare il tuo regalo, che ti spediremo con il nostro nuovo servizio di consegna in due giorni“.

Sono due gli obbiettivi che i cybercriminali cercano di raggiungere con un simile tentativo di truffa:

  1. primo, ingolosendo l’utente con la possibilità di vincere un premio, gli hacker, attraverso la compilazione di un sondaggio, si aggiudicano già i dati personali e sensibili della vittima;
  2. secondo, una volta completato il sondaggio, l’utente avrà ovviamente diritto al suo premio che potrà essere ritirato contribuendo alle spese di spedizione con un solo euro. Peccato che dietro questa somma, una volta versata, si attiva un abbonamento che sottrae circa 50 euro al mese al povero malcapitato.

 

La truffa phishing che avviene tramite email

La seconda truffa più diffusa avviene mezzo mail. Se il sistema spam funziona a dovere, queste email non dovrebbero comparire nella casella della posta in entrata. Tuttavia, secondo particolari tecniche e sfruttando il nome Amazon, i cybercriminali spesso riescono ad aggirare questi sistemi di sicurezza. Ecco il testo della mail:

Poiché sei uno dei nostri vecchi e fedeli clienti, ti regaliamo questa carta regalo per acquistare ciò che desideri gratuitamente. IL TUO PREMIO È PRONTO PER LA CONSEGNA. Continua a selezionare il tuo regalo tra 5 prodotti popolari che ti abbiamo riservato“.

Anche i questo caso il contenuto della email per grafica sembra proprio provenire da Amazon. Tuttavia il link truffaldino rimanderà l’utente su una pagina farlocca dove potrà scegliere il proprio regalo tra un iPhone o un Samsung. Con un piccolo contributo di 1 o 3 euro per le spese di spedizioni la promessa è quella di inviare quello scelto.

Peccato però che, come per la truffa sopra menzionata, il sito attiverà un abbonamento che preleverà in automatico e ogni mese dai 40 euro ai 60 euro.

 

Consigli per non cadere nelle truffe che sfruttano il nome Amazon

Una tra le prime cose per non cadere vittima delle truffe che sfruttano il nome del colosso dell’eCommerce è quello di consultare la pagina ufficiale di Amazon dedicata alla sicurezza. Qui sono riportati alcuni consigli per poter identificare email fraudolente o di phishing oltre a SMS e telefonate tarocche.

La cosa importante è non comunicare mai i propri dati personali facendosi ingolosire dalla possibilità di vincere un premio. Alcuni elementi indicati da Amazon permettono agli utenti di riconoscere una truffa online. Il più importante fra tutti è quanto riportato sul sito ufficiale:

Le e-mail di Amazon provengono sempre da un indirizzo che termina con @amazon.it (ad esempio, shipment-tracking@amazon.it, auto-confirm@amazon.it, no-reply@amazon.it)“.

Attenzione anche alle banche. Cybercriminali riescono a ricreare contenuti identici a quelli originali. Ne è un esempio l’email BNL svuota conto corrente, una vera e propria truffa che sfrutta il nome di questo istituto di credito per scopi vili.

FONTEhttps://sicurezza.net/cyber-security/truffe-amazon-quali-sono