covid-19-nuovi-sviluppi-indagini-origini-wuhan-cina

Continuano le pressioni da parte dell’America sulla Cina a tema Covid-19. Ci sarebbero nuovi sviluppi nelle indagini sulle origini del Sars-CoV-2 a Wuhan, in Cina. Gli Usa chiedono chiarezza e qualcuno ammette qualcosa. Insomma una situazione ancora poco chiara dove da una parte c’è chi nega e dall’altra c’è chi accusa. Cerchiamo di fare chiarezza su ciò che attualmente sappiamo sullo scoppio della pandemia da Covid-19.

 

Covid-19: sulle origini c’è chi ammette qualcosa

Gli Usa, l’altro giorno, hanno esplicitamente chiesto chiarezza e indagini approfondite in merito alle origini del Covid-19 in Cina. Tutto è partito da una fuga di notizie in merito a 3 scienziati dell’Istituto di Virologia di Wuhan che, già a novembre, avevano manifestato sintomi simili al Covid-19.

A rendere pubblica questa notizia è stato un articolo del Wall Street Journal. Ovviamente la Cina ha negato tutto. Da quanto dichiarato, Pechino reputa impossibile che il Covid-19 sia sfuggito al controllo degli scienziati impegnati in laboratorio. La risposta? È una “macchinazione dell’intelligence Usa“.

Ma c’è chi ha ammesso qualcosa ed è proprio l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Pur avendo anticipato che sembra “estremamente improbabile” una fuoriuscita del Covid-19 dal laboratorio di Wuhan, ha riconosciuto che le indagini in merito non sono state approfondite nel giusto modo. Ad ammettere quanto, è lo stesso direttore dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Andy Slavitt, esperto in materia, proprio sugli inizi della diffusione del Covid-19 dalla Cina al mondo intero, ha dichiarato: “Dobbiamo andare a fondo in tutto questo e abbiamo bisogno di un processo completamente trasparente da parte della Cina. Abbiamo bisogno che l’OMS ci assista nella materia. Non ci pare che l’abbia fatto finora“.

Tutto per ora rimane ancora irrisolto. Alcune voci parlano di una fuga da laboratorio, altre, come Anthony Fauci, di un passaggio del Covid-19 da una specie animale all’uomo. Ad ogni modo le accuse fatte alla Cina sono gravi e ricordano gli scenari di quando la Sars fu nascosta sul nascere. Attendiamo nuovi sviluppi.

Intanto in Italia sono stati individuati 2 farmaci contro il Covid-19 che risultano efficaci da subito contro la malattia.

FONTEWall Street Journal