vaccini-covid-19-effetto-collaterale-soluzione

I vaccini a vettore virale Covid-19 hanno sostanzialmente un problema, il rischio di un effetto collaterale in particolare. Si parla ovviamente del rischio di coaguli di sangue, una reazione avversa finora segnalata in centinaia di casi solo in Europa. Solo nel regno ci sono stati 309 casi e 56 decessi su 33 milioni di persone vaccinate mentre in UE la situazione è sostanzialmente la stessa con 142 casi su 16 milioni di vaccinati.

L’incidenza dell’effetto collaterale di questi vaccini Covid-19 un caso grave ogni 100.000 dosi somministrate mentre quelli lievi sono molti di più. Sotto questo punto di vista risulta normale essere un minimo preoccupati sui casi trombosi dovuti ai coaguli di sangue. Detto questo, apparentemente dei ricercatori tedeschi hanno trovato un modo per risolvere e abbassare tale rischio.

 

Vaccini Covid-19: come risolvere i coaguli di sangue

Sostanzialmente per arrivare a risolvere questo effetto collaterale dei vaccini Covid-19, i ricercatori sono andati prima a capire il motivo dietro questo coaguli di sangue. La colpa è di fatto legato alla proteine spike inerme presente nel trattamento che serve per aiutare il corpo a far sviluppare gli anticorpi. Purtroppo a volta accade che quest’ultima vada a proprio a causare la reazione avversa in questione nel momento in cui la proteina non raggiunge il bersaglio sperato, il nucleo delle cellule.

Il problema principale è che la proteina tende a dividersi andando a causare un coagulo di sangue. In questo senso, andando a impedire alla proteina di fare questo si possono risolvere i problemi legati ai vaccini di AstraZeneca e di J&J. Al momento il documento dello studio è sotto esame, ma risulta promettente.

FONTEFinancial Times