Whatsapp

Dal 15 maggio, l’app di messaggistica più importante al mondo, ossia WhatsApp, ha deciso di cambiare ufficialmente i suoi termini d’uso e la sua informativa sulla privacy. Purtroppo, tutti gli utenti potrebbero andare in un’interruzione del servizio, la quale però non sarà immediata. Ciò significa che chi non accetterà il cambiamento di WhatsApp avrà alcune settimane di tempo per utilizzare le principali funzioni prima che smettano di funzionare.

WhatsApp Business è il nome del cambiamento. La piattaforma ha di fatto messo a disposizione la possibilità di poter fare acquisti-in-app dai profili business, ed essendo un’attività commerciale, gli utenti dovranno per forza di cosa andare a condividere i dati personali con i commerciati. Quindi, per questo motivo, WhatsApp ha dovuto modificare l’informativa sulla privacy e le condizioni d’uso.

 

WhatsApp: accettate le condizioni d’uso e la nuova informativa, altrimenti addio app

Ovviamente, essendo che c’è un cambio sulle condizioni d’uso, tutti gli utenti saranno obbligati ad accettare questo cambio per continuare ad usare WhatsApp con tutte le sue funzioni, anche se non hanno intenzione di utilizzare il servizio di e-commerce.

Sempre dal 15 maggio, è stato deciso che le aziende che utilizzano un profilo Business avranno la possibilità di sfruttare i dati all’interno delle conversazioni con i propri clienti con finalità di marketing. Questo significa che se un utente non vuole condividere i suoi dati con un azienda non dovrà usare la funzione business. In questo modo anche i dati saranno protetti dal tracking.

Per concludere, diciamo che le conversazioni che non sono business rimarranno sempre private e crittografate, ma per continuare ad utilizzare l’app di messaggistica, come detto prima, dovrete accettare le nuove condizioni d’uso.